AGENDA DIGITALE. ZORZATO INCONTRA DIRETTORE AGENZIA NAZIONALE

di admin
Il vicepresidente della Regione del Veneto Marino Zorzato, anche nella sua veste di assessore all’informatizzazione, ha incontrato a Palazzo Balbi il direttore dell’Agenzia per l’Italia Digitale, ing. Agostino Ragosa.

All’incontro hanno partecipato le delegazioni tecniche dell’Agenzia e della Direzione Sistemi Informativi di Regione. L’Agenzia è lo strumento per la realizzazione dell’Agenda Digitale e l’incontro odierno rientra nel percorso che il direttore Ragosa sta realizzando in tutte le Regioni italiane al fine di confrontarsi e presentare il ‘Piano per la Digitalizzazione’ che il governo nazionale gli ha affidato.

Zorzato da parte sua ha presentato lo stato dell’arte dei progetti tesi a sviluppare la digitalizzazione del territorio veneto. In particolare, ha messo l’accento sui progetti attuali finanziati con i fondi strutturali (POR/FESR) e quelli ‘cantierabili’. “Il Veneto – ha detto il vicepresidente – crede nell’Agenda Digitale come strumento strategico non solo di innovazione del territorio ma anche come motore di sviluppo dell’occupazione e di opportunità. All’Agenda Digitale veneta stiamo già lavorando e moltissimi sono i temi di convergenza con le linee guida dell’Agenzia. E’ fondamentale infatti che ci sia convergenza tra gli obiettivi dell’Agenda Digitale veneta con quella nazionale e con quella europea e che questa convergenza abbia effetti concreti e tangibili rispetto alle esigenze del territorio. Ogni euro di investimento deve produrre risultati concreti immediati”.

Il direttore Ragosa, nell’apprezzare il lavoro svolto dalla Regione del Veneto in tema di sviluppo del Digitale e della Società dell’Informazione, ha sottolineato l’importanza di razionalizzare i Data Center attualmente in carico alla Pubblica Amministrazione e di come le Regioni potranno configurarsi come erogatori di servizi ‘cloud’ per tutto ciò che afferisce all’eGovernment e ai servizi on-line, in particolare per la competitività delle imprese e la qualità di vita dei cittadini. Zorzato ha sottolineato l’importanza che il Governo veda nelle amministrazioni regionali degli interlocutori indispensabili per lo sviluppo del digitale, sul quale occorre far convergere le risorse europee e della programmazione 2014-20 per finanziare i nuovi progetti. Su tutto il pacchetto Agenda Digitale sarà opportuno, infine, instaurare periodici momenti di verifica e confronto sia di livello politico che tecnico.

Condividi ora!