Titolo: Compendio di diritto tributario. Aggiornato con L. 24 dicembre 2012, n. 228 (Legge di stabilità 2013) e L. 1 febbraio 2013, n. 11 di conversione del D.L. 1/2013 (Gestione dei rifiuti e TARES). Riferimenti dottrinali e giurisprudenziali.

di admin
Focus sulle principali novità fiscali Autori: AA. VV. Editore: Maggioli Editore Pagine: 400 Formato: 15x21 cm Edizione: VI edizione Anno: maggio 2013 Codice ISBN: 81520 Prezzo di copertina: 23,00 Euro

La trattazione semplice e sistematica di tutti gli istituti della materia – le fonti, i soggetti, l’attuazione della norma tributaria, le sanzioni e il contenzioso, le imposte dirette (IRPEF e IRES), le indirette (IVA e altri tributi minori), il federalismo fiscale e i tributi locali – nella sesta edizione di questo nuovo compendio arricchito da specifici accorgimenti grafici (caratteri di stampa diversi per distinguere gli argomenti basilari dagli approfondimenti, utilizzo del grassetto e del corsivo per una più efficace memorizzazione) e mirati apparati didattici (normative fondamentali, sentenze storiche, spazi di approfondimento) per evidenziare i punti di maggiore interesse e favorire la migliore comprensione del testo.

Costanti riferimenti alla giurisprudenza in materia e apposite schede con le principali novità fiscali arricchiscono questa sesta edizione del testo aggiornata, in particolare, a: – L. 24 dicembre 2012, n. 228 (Legge di stabilità 2013); – L. 1 febbraio 2013, n. 11 di conversione del D.L. 1/2013 (Gestione dei rifiuti e TARES).

L’OPERA È COSÌ ORGANIZZATA:

PARTE GENERALE LE FONTI DEL DIRITTO TRIBUTARIO
1.1 La Costituzione: i principi
1.1.1 L’art. 23: la riserva di legge.
1.1.2 L’art. 53: la capacità contributiva.
1.1.3 Il principio di eguaglianza.
1.1.4 Il principio di progressività.
1.1.5 Altri principi costituzionali.
1.2 Le fonti di diritto internazionale e il diritto comunitario
1.2.1 Le convenzioni internazionali.
1.2.2 Le fonti di derivazione comunitaria.
1.2.3 I principi fondamentali del diritto europeo.
1.3 La legge ordinaria
1.3.1 Le fonti statali.
1.3.2 Le leggi regionali e il riparto della potestà legislativa.
1.4 Le fonti secondarie
1.4.1 Le fonti secondarie statali.
1.4.2 Le fonti secondarie regionali e locali.
1.5 L’interpretazione delle norme tributarie
1.5.1 I criteri.
1.5.2 Gli interpreti.
1.5.3 L’interpello.
1.5.4 L’interpretazione in funzione antielusiva.

NATURA E STRUTTURA DEL TRIBUTO
2.1 Natura e classificazione dei tributi
2.1.1 Definizione di tributo.
2.1.2 Classificazione dei tributi.
2.2 I soggetti attivi
2.2.1 Introduzione.
2.2.2 L’amministrazione finanziaria: il Ministero.
2.2.3 Le Agenzie.
2.2.4 Gli enti territoriali: Regioni, Province, Comuni.
2.3 I soggetti passivi dell’imposizione tributaria
2.3.1 Il soggetto passivo.
2.3.2 La solidarietà tributaria.
2.3.3 Altre vicende modificative del soggetto passivo.
2.4 Il presupposto.
2.5 La base imponibile e l’aliquota.

L’APPLICAZIONE DEL TRIBUTO: LA DICHIARAZIONE E L’ATTIVITA’ ISTRUTTORIA
3.1 Il procedimento tributario
3.2 La dichiarazione
3.2.1 Definizione.
3.2.2 Il contenuto.
3.2.3 Gli effetti.
3.2.4 Eventi patologici.
3.2.5 Altre dichiarazioni.
3.3 L’istruttoria
3.3.1 Le finalità.
3.3.2 Il sistema informativo.
3.3.3 L’articolazione dell’attività istruttoria.
3.3.4 Le indagini bancarie.
3.3.5 Altre fonti di informazione.
3.3.6 L’esito dell’istruttoria.

L’ACCERTAMENTO E LA RISCOSSIONE
4.1 L’avviso di accertamento: natura.
4.2 La struttura ed i vizi dell’avviso di accertamento
4.2.1 La motivazione.
4.2.2 Il dispositivo.
4.2.3 La notificazione.
4.2.4 La decadenza.
4.2.5 La nullità.
4.2.6 La definitività.
4.3 Alcune tipologie di accertamento
4.3.1 L’accertamento analitico.
4.3.2 L’accertamento analitico-induttivo: gli studi di settore.
4.3.3 L’accertamento sintetico.
4.3.4 L’accertamento induttivo.
4.3.5 L’accertamento parziale.
4.3.6 L’ingiunzione fiscale.
4.4 La riscossione
4.4.1 La riscossione: generalità.
4.4.2 La riscossione anticipata. Il versamento frazionato.
4.4.3 Il versamento diretto.
4.4.4 La riscossione a mezzo ruolo.
4.4.5 La cartella di pagamento.
4.4.6 La dilazione e gli interessi.
4.4.7 Gli effetti verso i terzi.
4.4.8 L’esecuzione forzata.
4.5 I rimborsi.

LE SANZIONI IN MATERIA TRIBUTARIA
5.1 Le sanzioni amministrative
5.1.1 La natura delle sanzioni amministrative.
5.1.2 Principi generali delle sanzioni amministrative.
5.1.3 Il procedimento di applicazione delle sanzioni amministrative.
5.1.4 Il ravvedimento.
5.2 Le sanzioni penali.

LA TUTELA DEL CONTRIBUENTE
6.1 Gli strumenti deflativi del contenzioso tributario
6.1.1 L’autotutela.
6.1.2 L’acquiescenza.
6.1.3 L’accertamento con adesione.
6.1.4 L’adesione ai processi verbali di constatazione e agli inviti al contraddittorio.
6.1.5 La conciliazione giudiziale.
6.2 Il contenzioso tributario
6.2.1 Le norme fondamentali e gli organi del processo tributario.
6.2.2 La giurisdizione del giudice tributario.
6.2.3 La competenza nel processo tributario.
6.2.4 La natura del processo tributario.
6.2.5 Le parti.
6.2.6 Le fasi del processo.
6.2.7 Le prove.
6.2.8 Le vicende del processo.
6.2.9 La tutela cautelare.
6.2.10 Le decisioni del giudice.
6.2.11 Le impugnazioni.

PARTE SPECIALE L’IRPEF
1.1 Le imposte sui redditi in generale.
1.2 L’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)
1.2.1 I soggetti.
1.2.2 Il presupposto d’imposta. Il reddito.
1.2.3 Il calcolo dell’imposta: base imponibile e aliquota.
1.2.4 I singoli redditi: i redditi fondiari (art. 25-43 TUIR).
1.2.5 I singoli redditi: i redditi di capitale.
1.2.6 I singoli redditi: i redditi di lavoro dipendente.
1.2.7 I singoli redditi: i redditi di lavoro autonomo.
1.2.8 I singoli redditi: i redditi di impresa.
1.2.9 I singoli redditi: i redditi diversi.

L’IRES
2.1 I soggetti passivi. Il periodo di imposta. L’aliquota.
2.2 Le società di capitali e gli enti commerciali (art. 55 TUIR).
2.3 Le società commerciali: il calcolo della base imponibile
2.3.1 Il riporto delle perdite di esercizio.
2.3.2 Il principio di competenza.
2.3.3 Le variazioni in aumento o in diminuzione del risultato di esercizio.
2.3.4 Componenti positive del reddito d’impresa.
2.3.5 Componenti negative del reddito d’impresa.
2.4 I gruppi di società e il consolidato fiscale nazionale
2.4.1 Il meccanismo di tassazione consolidata.
2.4.2 Condizioni di accesso al regime.
2.5 Il regime di trasparenza.
2.6 Gli enti non commerciali.
2.7 Le imprese non residenti (art. 151 TUIR).
2.8 Le operazioni straordinarie
2.8.1 Le operazioni su beni.
2.8.2 Le operazioni su soggetti.
2.9 I redditi transnazionali
2.9.1 Redditi prodotti all’estero.
2.9.2 Il consolidato fiscale mondiale.
2.9.3 Norme di contrasto ai rischi connessi ad attività con soggetti estero-residenti.

L’IVA
3.1 La natura e le fonti.
3.2 Il presupposto soggettivo: i soggetti passivi
3.2.1 La definizione di imprenditore.
3.2.2 L’esercizio di arti e professioni.
3.3 Il presupposto oggettivo: le operazioni imponibili, non imponibili, esenti
3.3.1 Le operazioni imponibili.
3.3.2 Le operazioni non imponibili.
3.3.3 Le operazioni esenti.
3.4 Il meccanismo impositivo
3.4.1 La base imponibile e le aliquote.
3.4.2 La rivalsa e le detrazioni.
3.4.3 La rettifica della detrazione.
3.4.4 La detraibilità dell’IVA non dovuta.
3.5 Gli adempimenti formali
3.5.1 Dichiarazione di inizio attività.
3.5.2 Fatturazione.
3.5.3 Tenuta dei registri.
3.5.4 La liquidazione.
3.5.5 Dichiarazioni.
3.5.6 I versamenti.
3.5.7 L’accertamento.
3.6 L’IVA sulle operazioni internazionali
3.6.1 Le operazioni dei non residenti.
3.6.2 Acquisti e cessioni intracomunitari.
3.6.3 Operazioni effettuate con soggetti extracomunitari.
3.7 Le sanzioni in materia di IVA.

ALTRE IMPOSTE INDIRETTE
4.1 I dazi doganali.
4.2 Le imposte di fabbricazione (o accise).
4.3 L’imposta sugli intrattenimenti.
4.4 L’imposta di registro
4.4.1 Le fonti e la natura.
4.4.2 La registrazione.
4.4.3 Le modalità di registrazione.
4.4.4 Il pagamento.
4.4.5 L’interpretazione dell’atto.
4.5 L’imposta di successione e donazione
4.5.1 Le successioni.
4.5.2 Le donazioni.
4.6 L’imposta di bollo.
4.7 Le tasse di concessione governativa.
4.8 Le imposte ipotecaria e catastale.

IL SISTEMA TRIBUTARIO REGIONALE E DEGLI ENTI LOCALI
5.1 La finanza regionale nella Costituzione.
5.2 Le fonti normative e la legge sul federalismo fiscale
5.2.1 L’evoluzione del sistema di finanza locale.
5.2.2 La legge 42 del 2009: il federalismo fiscale.
5.2.3 I principi del sistema tributario regionale nella L. 42/2009.
5.2.4 L’attuazione della delega: il D.Lgs. 68/2011.
5.3 I singoli tributi regionali
5.3.1 L’Imposta Regionale sulle Attività Produttive (IRAP).
5.3.2 Altri tributi regionali.
5.4 I tributi degli enti locali
5.4.1 Il decreto sul federalismo fiscale municipale.
5.4.2 L’Imposta Municipale propria (IMU).
5.4.3 Il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES).
5.4.4 Tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (TOSAP).
5.4.5 Addizionale comunale all’IRPEF.
5.4.6 Le entrate tributarie delle Province.

Condividi ora!