IL VENETO AFFIDA AI SUOI GIOVANI LA PROGRAMMAZIONE DELLA POLITICA AGRICOLA 2014 – 2020

di admin
I giovani sanno leggere il presente dell’agricoltura e ne vedono meglio il futuro. Il settore primario, l’unico che continua a “tirare” nonostante la crisi, creando lavoro e valore, deve partire da loro per non arenarsi e trovare nuovi percorsi di sviluppo; da loro e dalle loro idee: precise, avventurose, nuove, slegate da schematismi ingessati, entusiaste,…

L’iniziativa è partita oggi da Agripolis di Legnaro, in provincia di Padova, dove Regione (con l’assessore Franco Manzato) e Veneto Agricoltura (con l’amministratore unico Paolo Pizzolato) hanno dato il via con i diretti interessati alla discussione e al confronto che ha come protagonisti proprio loro, le ragazze e i ragazzi, le donne e gli uomini sotto i 40 anni che si stanno dedicando o intendono dedicarsi all’attività agricola, chiamati a dare indicazioni e contenuti alla programmazione regionale per il periodo 2014 – 2020.
Le prime proposte non si sono fatte attendere: sostegno finanziario allo start up di nuove aziende; cancellazione o alleggerimento della burocrazia, con particolare riferimento ai primi anni di attività imprenditoriale; affitti dei terreni con Avepa come garante ed ente autenticatore nel contratto; social network nel diffondere le possibilità presenti in agricoltura, potenziando le applicazioni e comunque intensificando la comunicazione online, anche attraverso il portale PIAVe, non solo strumento di contatto tra imprenditori e Pubblica amministrazione ma del sistema con se stesso.
E’ stato un primo confronto di progetti ma anche di esperienze, come quella portata da Luca Giacomazzi dei Los Massadores, allevatore e musicista per passione, che “prende ispirazione dai campi” e che in agricoltura ha avviato anche un’esperienza di fattoria sociale con ragazzi autistici, che a contatto con la natura e i suoi ritmi traggono significativo giovamento. Entusiasti tutti i partecipanti, “che non deluderemo – ha sottolineato Manzato – e anzi, alla luce delle proposte di oggi e delle iniziative e progetti che verranno discussi nel forum telematico nelle prossime settimane – ha assicurato Manzato – entro il prossimo luglio definiremo con i giovani attraverso i principali argomenti prioritari che saranno oggetto della programmazione regionale, così da portarli entro l’anno all’interno della cabina di regia PAC 2014 – 2020.

Condividi ora!