Dissenso di genitori e famiglie sul messaggio lanciato dalla nuova campagna di comunicazione della Fondazione Italiana Diabete Onlus

di admin
AGD Italia, Coordinamento tra le Associazioni Italiane Giovani Con Diabete, nel prendere in maniera formale le distanze dal messaggio della nuova campagna di comunicazione della Fondazione Italiana Diabete Onlus presente sul loro sito e diffuso nel servizio del TG1 del 5/5/2011 alle 13:30, ha chiesto alle istituzioni competenti di verificarne l’adeguatezza.

Si è sollevata una voce unica di dissenso, che trova piena condivisione nella scrivente, da tantissimi genitori e famiglie che manifestano il disappunto per lo spot che presenta insidie subdole e pericolose che possono compromettere in maniera irreversibile la crescita ed il benessere psicofisico dei bambini con diabete e dei loro familiari favorendo altresì episodi di discriminazione dei bambini con diabete in contesti scolastici e sociali.
Il Bambino è mostrato come un “vecchio", diverso dagli altri bambini, e descritto come una persona “dall’infanzia rubata…”. 
Gli sforzi che fanno da anni  le famiglie, le associazione ed i Medici Pediatri delle Cliniche Diabetologiche per favorire l’autostima nei bambini e giovani nell’incoraggiare la motivazione all’autogestione della patologia sarebbero vanificati completamente da questa nuova e delirante campagna.
Tale messaggio è inoltre in netta contrapposizione con quanto sancito nel Manifesto dei Diritti della persona con Diabete in adozione ormai da quasi tutte le Istituzioni Politiche centrali Regionali.
La campagna firmata da Armando Testa è stata bocciata da tutte le società scientifiche che si occupano di Diabete con un messaggio diffuso da Diabete Italia di cui AGDItalia è componente e rappresentante dei pazienti dell’ambito pediatrico.

Condividi ora!