Sopralluogo spazi antistanti ex Arsenale

di admin
Assessore Di Dio e Pisa.

Gli assessori ai Lavori pubblici Vittorio Di Dio e ai Giardini Luigi Pisa si sono recati questa mattina in sopralluogo negli spazi antistanti l’ex Arsenale, dove sono attualmente in corso i lavori di riqualificazione della vasca e delle aree adiacenti. L’intervento, iniziato nel febbraio 2010, è suddiviso in due stralci: il primo ha un costo di 1 milione 250 mila euro e riguarda il restauro ed il recupero funzionale della vasca da 1800 mq e dei suoi dintorni. Il progetto prevede la creazione dell’immagine evocativa di uno specchio tramite un velo d’acqua al massimo di 5 centimetri, posato su una superficie piana di materiale lapideo scuro. E’ inoltre previsto un camminamento asciutto in pietra di Prun a contorno dello specchio d’acqua. Per il recupero funzionale della vasca si è resa necessaria la costruzione di un vano tecnico, completamente interrato e collocato lateralmente, nel quale sono situati la vasca di compenso e tutti gli impianti tecnologici. “Si tratta della più grande vasca a specchio d’acqua in Italia e la seconda in Europa – ha spiegato Di Dio – saremo molto lieti di restituire alla cittadinanza e ai turisti, dopo 25 anni, questa struttura riqualificata e posta in assoluta sicurezza. Il costo elevato dell’opera – ha aggiunto l’assessore Di Dio – è dovuto alla scelta effettuata dalla precedente Amministrazione di affidare l’incarico della riqualificazione ad un architetto straniero di fama mondiale, di indubbio talento ma sicuramente molto costoso. Sarebbe stato forse preferibile affidare l’incarico a tecnici locali, ugualmente capaci ma decisamente più economici”. Il secondo stralcio dell’intervento, dal costo di 502 mila 400 euro, riguarda la costruzione di un attraversamento pedonale protetto sul lungadige Cangrande, tra il ponte di Castelvecchio ed i nuovi giardini dell’Arsenale; l’allargamento del marciapiede esistente sul lato est del parco giochi, così da migliorare il collegamento pedonale tra il ponte Scaligero e l’Arsenale; la riduzione degli spazi asfaltati; la trasformazione in area a verde pubblico della strada chiusa localizzata tra il parco giochi e la vasca; l’ampliamento e la riqualificazione dell’area verde compresa tra la doppia strada di collegamento tra il ponte Scaligero e l’Arsenale; l’accorpamento degli spazi destinati a giardino pubblico in un’unica isola verde, dalla superficie di 13500 mq. “Tutto l’intervento – ha spiegato Pisa – sta procedendo senza snaturare l’organizzazione urbanistica preesistente e privilegiando la componente naturale del luogo; gli spazi saranno resi molto più verdi con la sostituzione, in vaste aree, dell’asfalto con il manto erboso. Inoltre l’allargamento del marciapiede in corrispondenza dell’ingresso del parco giochi renderà molto più sicura la zona soprattutto per i bambini che frequentano numerosi la struttura ricreativa”. La fine dei lavori è prevista per il mese di giugno.

Condividi ora!