Banca di Verona in assemblea ordinaria e straordinaria

di admin
Gli oltre 3200 soci chiamati ad approvare l'adeguamento dello statuto: regole più stringenti per la nomina degli amministratori e maggiore trasparenza.

La possibilità di istituire una consulta dei soci, l’incompatibilità degli amministratori che hanno incarichi pubblici. Sono solo alcune delle modifiche dello statuto sociale che i 3246 soci di Banca di Verona sono chiamati ad approvare sabato prossimo 7 maggio. L’assemblea della banca scaligera si terrà alle 15,30 in auditorium Verdi a Veronafiere: sarà ordinaria per l’approvazione del bilancio, la distribuzione dell’utile 2010 e la nomina di un terzo del consiglio di amministrazione, in scadenza. Per la parte straordinaria, i soci sono chiamati a recepire nello statuto sociale nuove e più trasparenti modalità di governo delle banche di credito cooperativo.
“L’assemblea è chiamata ad approvare il bilancio dello scorso anno – commenta il presidente, Giovanni Bertagnoli – che chiude il piano strategico triennale. Tre anni di congiuntura difficile, nonostante i quali la banca ha perseguito con tenacia e con successo la propria missione di sostegno all’economia locale. Dal 2008 al dicembre scorso gli utili sono stati di 13 milioni di euro, destinati per più dell’80% a riserve. Un risultato conseguito nonostante gli 8 milioni netti portati a rettifica delle poste attive di bilancio”
La Banca conta su 15 sportelli e un patrimonio netto di 59,8 milioni di euro: nel 2010, la massa intermediata ha superato il miliardo di euro. La raccolta totale nel 2010 si è attestata sui 701 milioni di euro in crescita del 4,66% rispetto al precedente esercizio. L’indiretta è stata pari al 36,6%: 257 milioni.
Le modifiche statutarie, definite dalla Federazione delle Banche di credito cooperativo sono volte migliorare la qualità del governo delle Bcc:“Si tratta di modifiche che mirano a rendere ancora più stabili e indipendenti le banche di credito cooperativo, rinsaldando il legame con il territorio” conclude Bertagnoli.

Condividi ora!