Banca di Verona: adolescenti, chi li capisce?

di admin
Incontri di approfondimento sul rapporto genitori-figli il 22 febbraio e il 1 marzo in collaborazione con la Fondazione Toniolo a Cadidavid.

Generazione Emo. Così sono definiti gli adolescenti d’oggi, figure di difficile interpretazione, di difficile comprensibilità soprattutto per i genitori. Per imparare a capire le nuove generazioni, che rappresentano il futuro della società, Banca di Verona organizza due conferenza sul “Mondo dell’adolescenza e l’età del cambiamento”.
Gli appuntamenti, organizzati in collaborazione con la Fondazione Toniolo, si terranno il 22 febbraio e il primo marzo alle 18 in sala Novarini, nella sede direzionale di Banca di Verona in via Forte Tomba 8, a Cadidavid, Verona.
Giuseppe Pecere, psicologo e psicoterapeuta, direttore del Centro di Terapia Strategica di Verona, traccerà un panorama delle problematiche più comuni nel primo incontro. Dai modelli educazionali, si scenderà nel dettaglio sugli effetti negativi sulla comunicazione famigliare dei modelli dell’iper-protezione, della visione democrativo permissivista, del modello delegati di quello intermittente e di quello autoritario. Nel secondo incontro Pecere analizzerà i più diffusi disturbi del comportamento, dall’attenzione all’iperattività, al bullismo, suggerendo poi approcci funzionali per promuovere e sviluppare negli adolescenti talenti, capacità e competenze.Gli incontri sono aperti a tutti.

Condividi ora!