Sabato 26 febbraio ore 20.45 nella sala delle associazioni spettacolo “La spia”, patrocinato dal Comune

di admin
Piccolo Teatro di Oppeano e lettori di “Tra le righe” di Cerea proporranno brani del romanzo “La spia che amò Ciano”; Oppeano fa da sfondo storico alla vicenda.

Sabato 26 febbraio alle 20,45 nella sala comunale delle associazioni si terrà lo spettacolo “La spia”, rivisitazione teatrale del romanzo di Gaetano Afeltra dedicato alla storia d’amore tra il gerarca fascista Galeazzo Ciano e la spia tedesca Frau Felizitas Beetz.
Il Piccolo Teatro di Oppeano e il gruppo dei lettori “Tra le righe” di Cerea, con il patrocinio di Comune e Pro Loco, offriranno agli spettatori la possibilità di immergersi nella storia, rivivendo la vicenda della donna assoldata dai servizi segreti nazisti per impossessarsi dei diari di Ciano, ritenuti compromettenti dagli alti gerarchi. Frau iniziò a frequentare il genero di Mussolini nel 1944, mentre era rinchiuso nella cella numero 27 del carcere di Verona e ben presto i due iniziarono una relazione. Sarà l’occasione per scoprire il ruolo che Oppeano ebbe, sullo sfondo della vicenda storica, svelato da documenti di recente rinvenimento.

Condividi ora!