Rogo di Caldiero. Assessore Zigiotto: “Il sistema veronese di Protezione civile ha mostrato ancora una volta la sua efficienza. In azione 5 squadre”

di admin
Da ieri ci sono cinque squadre della Protezione civile veronese impegnate nei lavori di spegnimento del rogo nel magazzino industriale a Caldiero.

Su richiesta dei Vigili del Fuoco, la Provincia ha attivato i volontari dei gruppi di Protezione civile di San Bonifacio, Caldiero, Marano di Valpolicella, San Martino Buon Albergo e i volontari  Ana-Associazione nazionale alpini. La Protezione civile ha anche impiegato le sue dotazioni con 4 torri faro per illuminare le operazioni in notturna nell’area devastata dalle fiamme, i gazebo attrezzati con strutture da campo per dare aiuto al personale (pasti caldi notturni). Infine, in collaborazione con il Servizio Forestale Regionale, è stata data collaborazione per la fornitura di acqua alle autobotti dei Vigili del Fuoco.
Assessore alla Protezione Civile Giuliano Zigiotto: “Siamo intervenuti subito su chiamata dei Vigili del Fuoco. I nostri volontari sono stati ben coordinati e hanno dato prova di efficienza e di precisione, due qualità fondamentali per affrontare momenti drammatici come quelli vissuti a Caldiero ieri pomeriggio. Ringrazio, quindi, tutti gli uomini che si sono dati da fare e la disponibilità che hanno dimostrato verso i bisogni degli altri. Come responsabile del sistema di Protezione civile veronese non posso che essere lusingato di poter disporre di gente tanto fidata e seria. Come residente di quelle zone aggiungo, infine, che il pensiero di sostegno adesso va al recupero dei danni subiti dall’azienda Brendolan”.

Condividi ora!