Veneto Banca seconda in Europa per la sicurezza

di admin
L’istituto ottiene un’importante certificazione per la tutela della salute e la sicurezza sul lavoro.

Veneto Banca è la seconda banca in Europa, dopo Monte dei Paschi di Siena, a ottenere la BS OHSAS 18001:2007 (British Standard Occupational Health and Safety Assessment Serie 18001:2007) per il settore di accreditamento EA 32, che nel mondo viene rilasciata solo a chi rispetta elevati standard  SGSSL (Sistema di Gestione a Tutela della Salute e Sicurezza sul Lavoro).
La società CisqCert di Milano ha riconosciuto a Veneto Banca la certificazione dopo attente valutazioni durate più di un anno.
“Questo riconoscimento – afferma Mauro Gallea, Vice Direttore Generale di Veneto Banca – conferma l’impegno del nostro Gruppo nel garantire ai dipendenti e ai clienti ambienti idonei e sicuri, condizioni che spesso vengono date per scontate, ma sono invece frutto di importanti investimenti”.
“Seguire degli standard internazionali – puntualizza Gallea – ha consentito di rafforzare ulteriormente le nostre attività di prevenzione e la gestione delle emergenze, garantendo adeguati livelli di continuità operativa in caso di eventi disastrosi. La recente alluvione che ha colpito diverse zone del Veneto dimostra l’importanza della prevenzione e soprattutto della gestione delle emergenze, in particolare per le aziende che sono chiamate a erogare servizi 365 giorni all’anno, 24 ore su 24”.
“Per ottenere dei miglioramenti sistemici e continui di prestazione complessiva – prosegue Gallea –, il Sistema di Gestione di Veneto Banca è stato integrato con il modello di organizzazione previsto dal D.Lgs. 231/01 in materia di responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni”.
“Al nostro interno – evidenzia Lamberto Tentonello, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dei Veneto Banca – abbiamo elaborato il software GSL (Gestione Sicurezza Lavoro), che è divenuto un modello anche per altre banche. Grazie al programma, utilizzabile da tutti i dipendenti tramite la intranet aziendale, è possibile consultare la documentazione sulla prevenzione e ricevere un’efficace formazione per il miglioramento della qualità degli ambienti di lavoro, del lay-out e dell’ergonomia delle postazioni di lavoro. I colleghi possono inoltre verificare la funzionalità e la manutenzione di immobili, impianti, macchine e attrezzature. Soprattutto, il software consente di coinvolgere direttamente tutti coloro che lavorano nel nostro centro direzionale e nelle nostre filiali in un progetto condiviso, che ha come obiettivo la diffusione della cultura della sicurezza e favorire un impegno concreto da parte di tutti”.
“Migliorare le condizioni di lavoro – conclude Tentonello – è un esempio del nostro approccio olistico alla sicurezza, che riconduce impegni e prassi nell’alveo dell’etica, fondamentale per la diffusione di una cultura di responsabilità sociale”.

Condividi ora!