ABC: il risparmio si impara fin da piccoli, soprattutto a Natale

di admin
A Natale spendere o risparmiare?

Non c’è dubbio. In tempi di difficoltà anche i bambini devono fare la loro parte e contribuire alla gestione dei conti della famiglia. E mettere qualcosa da parte è segno concreto di virtù.
Lo pensa Banca S. Giorgio e Valle Agno, che per l’occasione ha messo in campo Giorgino, un salvadanaio particolare che aiuta i piccoli a risparmiare e che da qualche giorno è in distribuzione in tutte le 21 filiali dell’istituto.
Anche a Natale.
“Proprio in questi giorni è iniziato il nostro progetto, che abbiamo chiamato ABC e che vuole insegnare ai bambini da 0 a 13 anni la cultura dell’etica del risparmio- spiega Ilario Novella, Presidente di Banca S. Giorgio e Valle Agno. Obiettivo è quello di offrire un primo semplice strumento per insegnare ai propri figli e nipoti l’importanza di pensare al futuro”.
Ma il messaggio si rivolge anche alle famiglie. Chi ha un figlio o un nipote con meno di 13 anni potrà chiedere in filiale il libretto ABC: nessun canone e nessuna spesa, nemmeno per l’imposta di bollo, con disponibilità immediata e massima semplicità di utilizzo.
Un piccolo regalo di benvenuto per le feste però c’è. Con il primo versamento si riceveranno ulteriori 25,00 euro come omaggio di incentivazione al risparmio.
A disposizione una serie di prodotti e servizi pensati per garantire nel tempo sicurezza, protezione e previdenza, investendo a capitale garantito con redditività certa.
Ecco una nuova idea regalo costruttiva. I giovanissimi potranno così affidare al simpatico Giorgino le mancette ricevute in regalo e, una volta riempito, portarlo in filiale imparando così a capire il valore del loro “gruzzolo”.

Condividi ora!