Uno spiraglio per i lavoratori delle imprese Maistri, Giacomelli e Minotti

di admin
Miozzi e Sachetto incontrano proprietà e dipendenti.

Si è tenuto questa mattina nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero il tavolo di confronto  tra i titolari, i sindacati e i lavoratori delle aziende Maistri, Giacomelli e Minotti. Durante l’incontro, promosso dal Presidente Giovanni Miozzi e dall’assessore al Lavoro Fausto Sachetto, è stata fatta chiarezza sulla futura proprietà delle aziende che versano in stato di crisi.
Miozzi: “Si è sbloccata finalmente una situazione complicata che pesava sui lavoratori delle 3 imprese. Con l’apporto della Provincia oggi possiamo affermare che c’è una maggiore sicurezza sulla salvaguardia dei posti di lavoro in queste importanti aziende veronesi. Sono ottimista su questa crisi economica: Verona ha in sé gli strumenti per superare il difficile momento. Penso però di debba lavorare di più per mettere in rete l’intero sistema del territorio”.
Sachetto: “Il risultato di questo incontro è la certezza sulla proprietà delle aziende: la famiglia Maistri si è fatta carico della titolarità dell’omonima impresa e di presentare il piano industriale per il rilancio. Stessa cosa ha fatto la famiglia Minotti per le aziende Minotti e Giacomelli. Da oggi si gioca a carte scoperte, con responsabilità ben definite, sul futuro di queste realtà economiche e dei lavoratori. Il ruolo della Provincia, come accade spesso in questi ultimi mesi, è stato ancora una volta quello di mediatore tra le parti in causa e di catalizzatore di possibili soluzioni ai problemi che il territorio sta affrontando a causa della crisi”.

Condividi ora!