La Provincia con i lavoratori Glaxo e i sindacati in piazza e poi dal prefetto

di admin
Miozzi: “Non bisogna abbassare la guardia. Pressing sul governo”.

Questa mattina il presidente Giovanni Miozzi ha incontrato in piazza dei Signori i lavoratori della Glaxo che, con i sindacati, stavano manifestando a tutela del loro posto di lavoro. Con Miozzi c’era l’assessore alle Politiche del lavoro Fausto Sachetto, accompagnato da altri colleghi della Giunta, che hanno testimoniato solidarietà ai dipendenti. Una delegazione di lavoratori e sindacalisti con il presidente Miozzi è stata ricevuta dal prefetto Perla Stancari.
Miozzi: “La salvaguardia dei posti di lavoro è oggi la priorità assoluta della Provincia. L’impegno quotidiano mio personale e della Giunta è certamente per la Glaxo, ma anche per le altre realtà imprenditoriali che a Verona, come purtroppo nel resto del Veneto, stanno vivendo un momento di grave difficoltà. Considero la tutela del posto di lavoro essenziale per la dignità delle persone. Il lavoro resta per altro un diritto sancito dalla Costituzione. Quello della Glaxo è un caso complesso perché riguarda una multinazionale e perciò non può che essere affrontato, come accade in queste ore, a livello governativo. Il territorio però deve continuare a presidiare e non abbassare la guardia: le istanze di Verona devono essere chiare a tutto il Governo”.
Sachetto: "La nostra presenza qui in piazza dei Signori conferma la nostra vicinanza a chi rischia di perdere il posto di lavoro. Ci sono due fronti: uno locale e uno nazionale. Per il locale stiamo facendo il massimo, il resto si affronterà a Roma. La Provincia non lascerà soli i lavoratori".
Dopo aver accompagnato la delegazione dal prefetto, Miozzi è partito per Roma, dove era stato convocato il tavolo di presidenza dell’Upi (Unione Province Italiane). Nel pomeriggio si recherà a portare solidarietà alla delegazione dei lavoratori della Glaxo che hanno allestito un presidio davanti a Montecitorio.

Condividi ora!