2010: Tariffe sui rifiuti invariate

di admin
La percentuale di differenziazione per il 2008 ha superato i 70 punti e dovrebbe essere confermata anche per il 2009.

Le buone pratiche di differenziazione dei rifiuti hanno portato a ottimi risultati. Quest’anno, i cittadini di Povegliano vedranno inalterata la tariffa di gestione e smaltimento dei rifiuti.
«Abbiamo stilato una previsione prudente e attendibile – spiega l’assessore al bilancio Franco Residori – del Piano finanziario relativo alla gestione degli Rsu, relativamente ai costi che si dovranno sostenere per garantire raccolta, trasporto, smaltimento, trattamento dei rifiuti e pulizia delle strade. Il Comune deve coprire i costi dell’intero servizio mediante la tariffa, che giunge in bolletta a casa dei cittadini. È d’obbligo, quindi, seguire l’evoluzione dei costi, che per il 2010 ammonteranno a 509mila euro».
Nel 2007 i costi del servizio sono stati di 507mila euro. Le bollette, pertanto, resteranno sostanzialmente invariate.
«Tutti i cittadini possono concorrere al contenimento dei costi per lo smaltimento dei rifiuti – aggiunge l’assessore all’ecologia Antonio D’Incognito –. Nel 2009 sono state raccolte 2400 tonnellate di Rsu. La percentuale di differenziazione per il 2008 ha superato il 70 per cento e per il 2009 riteniamo di aver raggiunto lo stesso obiettivo. Il merito va in gran parte alla cittadinanza. Per il 2010 sono previsti ulteriori miglioramenti, ottenibile tramite campagne di sensibilizzazione e con il miglioramento della gestione dell’isola ecologica».
Le bollette sono state alleggerite grazie anche ai contributi del Consorzio Conai di 42.872 euro per il 2008 e di 42681 euro per il 2009, che permettono di ridurre i costi di smaltimento.
Le utenze domestiche a Povegliano sono 2873, quelle non domestiche (attività artigianali, commerciali e di servizio) sono 344.

Condividi ora!