Assessore Toffali: “Prossimo incontro con Agsm e Amia per definire nuove strategie”

di admin
“Fra pochi giorni avrò un incontro con i vertici di Agsm e di Amia per definire le linee guida delle nuove strategie...

…che vedranno le due società partecipate lavorare assieme ad un unico progetto la cui finalità sarà il loro riassetto complessivo: l’eccessiva fretta, in un settore in evoluzione come quello energetico, può essere pericolosa, come dimostrano le retromarce innestate dalle Aziende venete sulle scelte fatte negli ultimi due anni”. Lo rende noto l’assessore alle società partecipate Enrico Toffali che aggiunge: “la riunione, da me convocata, fa seguito all’incontro di maggioranza del mese scorso – di cui la stampa ha dato notizia – fra il sindaco Flavio Tosi e tutti i vertici del PDL; tutti i partecipanti sanno benissimo che stiamo affrontando i nodi delle nuove strategie e costruendo una politica aziendale proiettata nel futuro. La strategia di un’azienda pubblica – diversamente da quanto accade in un’azienda privata, in cui la fase decisionale è affidata a una sola persona – richiede, ovviamente, anche la definizione di un accordo politico tra le diverse componenti di una maggioranza, con tutti gli approfondimenti, i colloqui e i passaggi tecnici necessari”.  “Negli ultimi due anni – continua l’assessore – vi sono state modifiche legislative importanti che hanno causato, letteralmente, lo stravolgimento dell’organizzazione aziendale di Agsm così come si era venuta consolidando negli anni. Ma ciò nonostante il Gruppo AGSM Verona ha continuato a approfondire le analisi relative a possibili alleanze o aggregazioni, sinergie o partnership con altre realtà, soprattutto in relazione all’approvvigionamento delle materie prime per completare la filiera in un segmento cruciale. Questi contatti e i confronti, in un settore che è in continua evoluzione, sono stati tenuti con realtà limitrofe (AIM Vicenza, Ascopiave, Acegas-Aps, Pasubio Group, Trentino Servizi, Linea Group); a livello regionale (progetto avviato da Veneto Sviluppo); a livello nazionale (A2A, Eni); a livello europeo e internazionale (E-On, Gazprom)”. “E’ questo il contesto – afferma ancora Toffali – in cui sono state esaminate le possibili alleanze, le possibili sinergie, le possibilità di espansione dei business del Gruppo, in modo da poter scegliere le soluzioni migliori per noi. Realtà come Eni e Gazprom, ad esempio, propongono possibilità e forme di sviluppo diverse, come ogni altra realtà del settore che ha una propria strategia. Tutta questa attività, che è stata dettagliatamente illustrata al Consiglio di Amministrazione della Società, è stata svolta per poter disporre delle informazioni e degli elementi necessari per poter assumere una decisione dopo aver accuratamente vagliato vantaggi e concreta percorribilità delle diverse soluzioni”. “Le proposte conclusive per le strategie future, con analisi economico-finanziarie e definizione di un percorso temporale – conclude Toffali – saranno presentate entro breve tempo. Nel frattempo, in una prospettiva di espansione delle attività sul territorio provinciale, nel Gruppo AGSM sono stati acquisiti alcuni rami di azienda di società locali, per ampliare l’operatività su tale territorio. In particolare sono state concluse due operazioni: una con Morenica s.r.l., per la vendita del gas nel territorio dei Comuni di Villafranca di Verona, Valeggio sul Mincio, Sommacampagna, Sona, Povegliano Veronese, Mozzecane, Caprino Veronese, Dolcè) e un’altra con Covigas s.r.l., per la distribuzione e la vendita del gas nei Comuni di Illasi, Tregnago, Badia Calavena e Selva di Progno”.

Condividi ora!