Concorso gastronomico Radicchio d’argento a Cerea

di admin
Oggi alla sala Rossa del palazzo Scaligero, l'assessore all'Agricoltura Luigi Frigotto ha presentato il concorso gastronomico Radicchio d'argento.

Manifestazione prevista per il 20 gennaio al ristorante ‘Da Aldo’ di Aselogna di Cerea e organizzata dal Consorzio delle Pro Loco del Basso Veronese, in collaborazione con il Consorzio del Radicchio di Verona e della Federazione Coltivatori Diretti.
Erano presenti il presidente del consiglio Antonio Pastorello, l’assessore alla Cultura e Identità Veneta Marco Ambrosini, l’assessore alle Attività Produttive e all’Agricoltura del Comune di Casaleone Lorenzo Ambrosi, il presidente della Pro Loco Carpanea di Casaleone Pierfilippo Franzini, l’assessore all’Agricolura di Cologna Veneta Mario Facchetti, il Consigliere provinciale Martino Fabro, e il sindaco di Isola Rizza Elisa De Berti.
Scopo della manifestazione, a cui vengono invitati ristoranti di diverse Regioni, è far conoscere il Radicchio di Verona IGP fuori dalla zona di produzione. Lo scorso anno il concorso è stato vinto dal Ristorante Cavallino Bianco di Argenta (Fe).
Ogni partecipante presenta un piatto a base di radicchio, in modo da proporre una cena completa
dall’antipasto al dolce. Una giuria di esperti sceglie il vincitore.
Nel pomeriggio del 20 gennaio, sempre al Ristorante ‘Da Aldo’, che non è parte della gara, è prevista una Tavola Rotonda con la presenza di esperti gastronomi e giornalisti del settore. Sarà discussa la proposta di fondare la ‘Confraternita del Radicchio Veneto’, nella quale far confluire produttori, commercianti ed esperti gastronomi.
Luigi Frigotto/assessore all’Agricoltura: “Il radicchio rosso di Verona è una importante risorsa del nostro territorio: ha un grande valore sia dal punto di vista economico che nutrizionale. Alimento dal limitato contenuto calorico, il radicchio è ricco di fibre, di minerali, di vitamine e contiene agenti antiossidanti. Con il radicchio si porta in tavola la salute.”
Marco Ambrosini/assessore alla Cultura e Identità Veneta: “Con il contributo della Pro Loco di Carpanea di Casaleone, si vuole contribuire a far conoscere il nostro radicchio, detto anche “oro rosso di Verona”, prodotto caratteristico e identitario della Bassa veronese, che può mietere successi oltre i confini territoriali.”
Antonio Pastorello/presidente del Consiglio: “Tra le altre qualità del radicchio rosso di Verona va ricordato che è un prodotto afrodisiaco. Il radicchio di Verona è molto importante e per questo deve essere supportato nel confronto con la concorrenza delle altre province produttrici. Oltre a questo concorso gastronomico, mi piace ricordare la festa a Roveredo di Guà per avvicinare i giovani veronesi al consumo del radicchio.”
Pierfilippo Franzini/presidente Pro Loco di Carpanea di Casaleone: “Con questo concorso gastronomico vogliamo ribadire l’importanza della provincia veronese nella produzione del radicchio rosso, contrapponendola alla concorrenza di Chioggia e Treviso: è bello che siano serviti nella stessa tavola altri prodotti veronesi, non in concorso, dal vino ai formaggi.”
Lorenzo Ambrosi/per il Comune di Casaleone: “È necessario tornare alla produzione di nicchia del radicchio, puntando prevalentemente sulla qualità e non più sulla quantità: è l’auspicio mio e della Provincia intera.”

Condividi ora!