A.I. per imprenditori: La conferenza di Confcommercio Verona

di Redazione
Intelligenza artificiale per imprenditori:identificare e ottimizzare le inefficienze aziendali. La conferenza organizzata da Confcommercio e #chiama.AI.

Intelligenza artificiale e imprenditoria, come l’AI ottimizzerebbe il lavoro aziendale risolvendo criticità e inefficienze per puntare alla creazione di valore aggiunto. Queste le principali tematiche delle conferenze che si sono svolta lo scorso 18 giugno nelle sedi di Confindustria Verona, e Mantova organizzate dall’Associazione, in collaborazione con #chiama.ai, e presieduta da Paolo Arena.


Nel corso dei due appuntamenti, il concetto di “Collo di bottiglia” è stato rivisitato per risolvere le criticità nei processi produttivi, nelle risorse umane, nei flussi di lavoro IT e altri ambiti chiave. Paolo De Giglio, amministratore delegato di #chiama.ai, spiega che «Dati di mercato attestano che l’intelligenza artificiale generativa può apportare un valore economico annuale tra 2600 e 4400 miliardi di dollari a livello globale. Con il 75% di questo valore concentrato in operazioni con i clienti, marketing, vendite e R&D».

Ecco quindi che, «passando dalla meccanizzazione alla digitalizzazione, si percepisce come l’intelligenza artificiale rappresenti l’avanguardia di una nuova fase rivoluzionaria, con il potenziale di trasformare la produttività e l’efficienza. L’adozione dell’AI è cresciuta di oltre 2.5 volte negli ultimi anni e settori come l’alberghiero hanno già cominciato a sfruttarne i benefici tangibili – continua De Giglio– Ogni azienda deve diventare consapevole delle proprie inefficienze e come l’intelligenza artificiale può rappresentare una soluzione per risolverle».

Il responsabile vendite di #chiama.ai, Federico Martini, aggiunge: «Nel corso della presentazione abbiamo evidenziato l’intelligenza artificiale possa ottimizzare aree critiche come il marketing, le vendite, le risorse umane e la gestione clienti. L’Ai è utile per la generazione di contenuti, l’automazione della raccolta dati e l’assistenza clienti multilingue H24, migliorando così l’efficienza operativa ed il servizio al cliente. La chiave del successo – conclude Martini – risiede nella capacità delle aziende di adottare e integrare l’AI nei loro processi, garantendo trasparenza, sicurezza e sostenibilità. Il futuro è qui e l’innovazione tecnologica è il trampolino di lancio per una crescita aziendale senza precedenti».

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!