8 e 9 giugno, il nostro voto per l’Europa fa la differenza

di Matteo Scolari
Non solo elezioni amministrative in molti comuni, fra una settimana circa si vita anche per rinnovare il Parlamento europeo, ecco perché è importante recarsi ai seggi.

Le elezioni europee del 2024 si terranno dal 6 al 9 giugno nei 27 paesi dell’Unione Europea (UE), con ciascun paese che vota in giorni diversi. In Italia, i cittadini saranno chiamati alle urne l’8 e 9 giugno per eleggere i loro rappresentanti al Parlamento Europeo.

Votare alle elezioni europee è un momento unico in cui tutti noi possiamo decidere collettivamente sul futuro dell’Unione Europea. È un’opportunità irrinunciabile, oggi più che mai, per esprimere la nostra opinione sui temi che stanno a cuore a ciascuno di noi, come l’ambiente, la sicurezza, la migrazione, le politiche sociali, i diritti dei consumatori, l’economia e lo Stato di diritto. Partecipare alle elezioni è importante perché il Parlamento Europeo adotta leggi che riguardano tutti: grandi paesi e piccole comunità, società potenti e giovani start-up, la sfera globale e quella locale.

Il voto di ognuno di noi deciderà quali deputati al Parlamento Europeo ci rappresenteranno nell’elaborazione delle nuove leggi e influenzeranno l’elezione della Commissione Europea. Queste decisioni plasmeranno la nostra vita quotidiana e quella di molti altri. In un mondo sempre più complesso, instabile e interconnesso, l’Unione Europea si occupa di sfide globali che nessun paese dell’UE può affrontare con successo da solo. Pensate, ad esempio, alle risorse straordinarie europee veicolate in Italia attraverso il PNRR. Votare è il modo in cui possiamo influire sulla direzione da seguire.

La democrazia non dovrebbe mai essere data per scontata. È un traguardo collettivo e una responsabilità collettiva in cui tutti noi abbiamo un ruolo da svolgere. Partecipare alle elezioni europee significa sostenere la democrazia, iniziando un processo che influenzerà la nostra vita. Se non partecipiamo, non abbiamo la possibilità di plasmare il futuro e la democrazia parlamentare europea perde la sua forza e i suoi valori. Quante più persone votano, tanto più forte sarà la democrazia.

Ricordiamo che per votare è necessario avere la cittadinanza di un paese dell’UE. Se si risiede in un altro paese dell’UE, si può votare nel paese in cui si vice. In alcuni paesi, potrebbe essere necessario registrarsi prima di poter votare. Il Parlamento Europeo è composto da 720 deputati eletti, che rappresentano i 450 milioni di persone che vivono nell’UE. Gli eurodeputati hanno il compito di studiare e proporre nuove leggi, decidere sul bilancio dell’UE, controllare il funzionamento delle istituzioni europee e votare accordi commerciali con paesi extra-UE. Inoltre, eleggono il Presidente della Commissione Europea.

Buon voto a tutti.

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!