Verona, nel 2023 i lavoratori immigrati hanno inviato rimesse per 166 milioni

di Matteo Scolari
In dieci anni i guadagni ottenuti nel nostro Paese e inviati in parte alle famiglie nelle terre di origine, sono cresciuti del 76,1%. Bangladesh, Pakistan e Filippine i maggiori Paesi destiantari.

Il nuovo bollettino sulle rimesse degli immigrati per il 2023, pubblicato dalla Fondazione Leone Moressa, evidenzia dati significativi per la provincia di Verona.

Dettagli delle rimesse

Nel 2023, gli immigrati residenti a Verona hanno inviato in patria 166 milioni di euro, rappresentando il 20% del totale delle rimesse della regione Veneto. Questo dato segna un aumento del 76,1% rispetto al 2013, confermando la rilevanza crescente delle rimesse come fonte di supporto economico per le famiglie nei paesi d’origine. Tuttavia, rispetto al 2022, si registra un calo del 24%.

Confronto con altre province e regioni

A livello regionale, il Veneto ha visto un totale di 697 milioni di euro inviati all’estero nel 2023, con Verona che si posiziona come una delle province più attive. Al confronto nazionale, Roma e Milano rimangono le città con i volumi più alti, rispettivamente con 1.042 e 928 milioni di euro inviati. A livello italiano sono 8 i miliardi inviati in patria. Considerando anche la componente “invisibile” si arriva ai 12 milardi.

Destinazioni delle rimesse

Le rimesse veronesi sono destinate principalmente a paesi come Bangladesh, Pakistan e Filippine, che figurano tra le principali nazionalità beneficiarie a livello nazionale. A livello pro-capite, i cittadini del Bangladesh in Italia inviano mediamente 558 euro mensili, seguiti dai pakistani e dai filippini con oltre 300 euro mensili.

Implicazioni economiche

Le rimesse rappresentano uno strumento importante per lo sviluppo economico dei paesi di origine dei migranti. Esse superano spesso l’ammontare dell’aiuto pubblico allo sviluppo e degli investimenti diretti esteri, contribuendo significativamente alle economie locali.

Prospettive future

Nonostante il calo rispetto all’anno precedente, le rimesse continuano a giocare un ruolo vitale per molte famiglie in paesi a basso e medio reddito. La provincia di Verona, con la sua crescente comunità di immigrati, si conferma un punto di riferimento per l’invio di fondi all’estero.

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!