Tedeschi inaugura l’archivio dell’Amarone

di admin
Taglio del nastro nell'azienda vitivinicola della Valpolicella di uno spazio che custodisce circa 6.800 bottiglie esposte e un totale di circa 27.000 bottiglie di vecchie annate.
In un evento che unisce storia, cultura e passione per il vino, la famiglia Tedeschi ha recentemente inaugurato il suo nuovo archivio dei vini, un luogo unico dove storia e tradizione enologica si incontrano. Situato a un livello sotto l’ingresso principale dell’azienda, raggiungibile attraverso una scala elicoidale, questo archivio si rivela una vera "libreria" di etichette pregiatissime.
Riccardo Tedeschi, rappresentante della famiglia, descrive l’archivio come un omaggio al valore del territorio di Valpolicella e alla longevità dell’Amarone, un vino rinomato per la sua capacità di invecchiamento e per la sua versatilità gastronomica. L’archivio non è solo un tributo alla storia del vino della famiglia, ma anche un luogo dinamico, progettato per offrire un’esperienza unica a collezionisti, esperti di ristorazione e appassionati.
La sala dell’archivio è un vero e proprio paradiso per i collezionisti di tutto il mondo, fornendo un nuovo strumento di conoscenza per gli operatori del settore. Qui, è possibile esplorare le numerose sfaccettature dello "stile Tedeschi" e l’effetto del tempo sull’Amarone, il più iconico vino della Valpolicella.
L’interno dell’archivio è un esempio di design e artigianalità: leggere strutture in metallo realizzate da un artigiano veronese sostengono file di bottiglie ordinate per annata ed etichette, tutte rischiarate da una luce orizzontale che crea un’atmosfera intima e raccolta. Un massiccio tavolo di legno attraversa la lunghezza della sala, mentre un ampio camino è stato trasformato in una nicchia che accoglie bottiglie di grande formato.
Con circa 6.800 bottiglie esposte e un totale di circa 27.000 bottiglie di vecchie annate, l’archivio dei vini Tedeschi è una risorsa preziosa. Le annate degli anni 2000 sono disponibili sia per la degustazione sia per la vendita, mentre quelle più vecchie sono riservate a degustazioni verticali esclusive, come quella che ha segnato l’inaugurazione dell’archivio.

Leggi ora

In Evidenzia

Progetto Fuoco 2024: in fiera a Verona 45mila operatori

di Redazione | 02/03/2024
Progetto Fuoco 2024 - VeronaFiere - EnneviFoto

Donazzan a Bardolino per il convegno sulla scuola: «Temi delicati»

di Redazione | 02/03/2024
Tavola rotonda Snals-Confsal - assessore Donazzan

Turismo: Verona è una città che sa adattarsi alle tendenze

di Redazione | 01/03/2024

Destination Verona & Garda Foundation in partenza per Berlino

di Redazione | 01/03/2024

Turismo culturale, Veneto seconda regione d’Italia

di Redazione | 01/03/2024
Coda davanti al Cortile di Giulietta a Verona.

Energia: mercato stabile, ma più caro rispetto al pre-crisi

di Redazione | 29/02/2024
Contatori di energia elettrica in un palazzo (Foto archivio).

Geometri, è boom di pre-iscrizioni

di Redazione | 28/02/2024
Romano Turri e Nicola Turri del Collegio dei Geometri di Verona.

Le Piazze dei Sapori 2024, ecco le date: dal 9 al 12 maggio

di Redazione | 27/02/2024

Yeah, dieci anni nel segno dell’innovazione e dell’inclusione sociale

di Redazione | 27/02/2024
Cooperativa YEAH

Condividi ora!