Nicolis, Forgreen: «L’auspicio è creare relazioni e sinergie per nuovi sviluppi di mercato»

di admin
Gabriele Nicolis, direttore generale di Forgreen SB, era tra i relatori della 19esima Settimana Veronese della Finanza per illustrare i vantaggi di una società benefit e per fornire una fotografia del mercato energetico attuale e futuro.

Gabriele Nicolis, direttore generale di Forgreen SB, era tra i relatori della 19esima Settimana Veronese della Finanza per illustrare i vantaggi di una società benefit e per fornire una fotografia del mercato energetico attuale e futuro.
Qual è l’auspicio per il futuro del mercato energetico territoriale?
La cosa fondamentale, secondo me, è confrontarsi di più. Non siamo aziende che guardano solo al profitto ma cerchiamo la fidelizzazione dei clienti, e per ottenere ciò bisogna lavorare a livello qualitativo, informativo e gestionale. L’auspicio è di discutere e trovare relazioni che possono portare a ulteriori sviluppi di mercato.
Che opportunità ci sono in questo momento per le comunità energetiche rinnovabili nel mercato?
Sicuramente in Italia e a livello europeo la normativa sta favorendo questo tipo di iniziative, che generano, credono di generare o hanno l’obiettivo di generare il coinvolgimento del cittadino e del consumatore attraverso un processo di produzione di energia condivisa.
Perché è importante per voi essere anche una società benefit?
Il nostro modello economico si fonda sulla condivisione dei valori, attraverso la creazione di comunità energetiche con i nostri clienti che diventano soci dei nostri progetti. Quindi società benefit significa anche lavorare come impresa non solo per un profitto diretto nostro, ma anche per distribuire un profitto sui partecipanti ai progetti.
ForGreen e i membri delle comunità energetiche, riporta il vostro sito, «collaborano nel processo di tracciabilità della filiera energetica, trasferendo energia da chi la produce a chi la consuma». La vostra energia quindi, è cento 100% green?
Sì, è tutta energia che andiamo a produrre attraverso la realizzazione di impianti in forma condivisa con i membri delle comunità energetiche. Quindi abbiamo una filiera completamente tracciata da fonte rinnovabile.

Guarda la puntata completa

Condividi ora!