Presso “la Feltrinelli”, Verona, la mostra, dedicata a “Nabucco. Nel cuore dell’opera “.

di admin
Nel quadro del 95° Opera Festival 2017, della Fondazione Arena di Verona, sarà aperta al pubblico dal 27 giugno al 3 settembre 2017.

Una sequenza d’immagini, che vogliono raccontare il nuovo “Nabucco” di Giuseppe Verdi (1813-1901), della 95ª edizione del Festival Lirico Areniano 2017, con regia e costumi di Arnaud Bernard e scene di Alessandro Camera. “Nabucco”, terza opera verdiana, rappresentata – libretto di Temistocle Solera – la prima volta nel 1842, al Teatro della Scala, Milano, se fu il successo per il grande Verdi, con oltre 200 recite, essa è il terzo titolo più rappresentato nell’anfiteatro romano-veronese, dopo Aida e Carmen, e fra i più amati dal pubblico. All’atto dell’inaugurazione dell’esposizione, hanno illustrato la creazione della nuova messa in scena del capolavoro di Verdi, fino al suo debutto sul palcoscenico areniano, il sovrintendente di Fondazione Arena, Giuliano Polo e il direttore degli allestimenti scenici, Giuseppe De Filippi Venezia. Filippo Nardo e Stefano Valentino, dello studio fotografico ENNEVI e fotografi ufficiali della Fondazione Arena di Verona, hanno svelato, con uno sguardo curioso ed inedito, i dettagli più nascosti della nascita dell’innovativo allestimento. L’esposizione – fotografia, musica e storia – è visitabile da martedì, 27 giugno, a domenica, 3 settembre 2017, presso la libreria Feltrinelli, via Quattro Spade 2, Verona, tel. 045.8090863 – fax. 045.8090850, eventi.verona@lafeltrinelli.it e call center (+39) 045 8005151 ewww.arena.it.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!