L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni. (Pablo Picasso)

di admin
Giunge alla seconda edizione la rassegna “Teatro al Parco”. Nell’ampio spazio dell’Oratorio di Parona – Villa Monastero, tra campi da calcio, rugby e imponenti alberi, andranno in scena cinque spettacoli teatrali all’insegna del divertimento e della spensieratezza.

. Tre produzioni amatoriali e una di professionisti (che replica per due date) permetteranno al pubblico di passare qualche ora in allegria e leggerezza. La rassegna ideata dall’Associazione culturale Quinta Parete, per la direzione artistica di Federico Martinelli è sostenuta e patrocinata dalla II Circoscrizione che, con la Commissione Cultura (allora presieduta dall’Arch. Gianluca Soldo), ha voluto valorizzare sia la bellezza del luogo sia la vocazione aggregativa e teatrale dello stesso. È il curatore Martinelli a sottolineare “il desiderio di riproporre ai cittadini una serie di spettacoli che permettano di alleggerirsi, per qualche ora, dal ritmo e dalla frenesia di oggi”. E il Parco di Parona, come sottolinea Martinelli, è il luogo adatto “per ospitare famiglie e aggregare la cittadinanza”. Lo spazio, infatti, è adibito anche a un’ampia area dove, chi lo vorrà potrà trovare ristoro e spazio per dialogare con serenità, immersi in una distesa verde di prati e boschetti. Il programma ospita la maggior parte delle compagnie che lo scorso anno presero parte alla prima edizione della rassegna e, dato il successo, ripropone per due date la commedia “Delitti di letto”. Invariato anche il desiderio di portare a teatro i più giovani: il biglietto di ingresso è gratuito fino ai tredici anni mentre sconti e agevolazioni li avranno i clienti di Sporting Club Arbizzano, Iper Ottica, Jack Botique, La Tigella ed Estetica Anna. La rassegna fa parte di un più ampio progetto di Quinta Parete che, in condivisione con la Circoscrizione II e il Comune di Negrar, intende creare una filiera culturale tra Avesa, Parona e Arbizzano.

Condividi ora!