Concluso in festa l’Anno di Studio 2016-2017 del Goethe-Zentrum, Verona.

di admin
Ha onorato l’evento la presenza del console generale aggiunto Peter von Wesendonk

Un anno di studio, per i frequentanti, molto importante, perché hanno potuto apprendere o approfodire quella lingua tedesca, certamente essenziale per la loro attività attuale e futura, e una festa, ormai tradizionale, onorata dalla presenza del console generale aggiunto Peter von Wesendonk a Milano. Festa-evento, dunque, tenutosi il 30 maggio 2017, e apertasi con lo spettacolo teatrale dal titolo “Der Umschlag” – la busta, contenente l’eredità della contessa Montangelo – steso da Alessandro Anderloni, e seguito dal pubblico con attenzione e coronato da ottimo successo. Sono, poi, seguite le premiazioni ai corsisti più meritevoli e agli studenti, che avevano concluso il 16° ciclo triennale di corsi di lingua tedesca. I premi erano stati sponsorizzati da Volkswagen Group Italia, Verona, e da Air Dolomiti. Mercoledì, 7 giugno, quindi, nella Chiesa S. Carlo, Verona, si è tenuta la conferenza-concerto, curata dal pianista e direttore d’orchestra Vittorio Bresciani, sul tema "Hausmusik e intrattenimento domestico: aspetti della fruizione musicale privata tra Settecento e Ottocento”, durante la quale, sono state proposte musiche di Franz Joseph Haydn. Come si rileverà, il Goethe-Zentrum non si limita a trasferire pur profonde e perfette conoscenze linguistiche, ma anche cultura, intesa, giustamente, come il complesso di elementi fondamentali, che nascono dallo spirito d’una nazione e, nel caso, del mondo tedesco. Questo, anche perché la lingua è espressione viva di tali importanti elementi, conoscendo i quali, meglio si apprende l’idioma stesso. Ulteriori informazioni: Istituto di Cultura Italo-Tedesca – Via San Carlo, 9 – 37129 Verona, Italia – P.I. 01716250236Tel.: +39 045 912531 – Fax +39 045 8344114 – Email:  info@goethezentrum.org.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!