FONDO SOCIALE EUROPEO: DONAZZAN SU PROGETTO ‘THE INTRUDERS’, “INVESTIRE IN CULTURA E’ SFIDA OCCUPAZIONALE”

di admin
“La Regione ha sostenuto il progetto di Confersercenti-Cescot perché investe nell’occupazione nel sistema culturale: rappresenta un investimento, una sfida importante per la valorizzazione della creatività giovanile, in particolare femminile.

Investire nella cultura e nelle nuove professionalità culturali, in un territorio ricco di storia e di esperienze culturali come il Veneto, significa anche creare un volano per il turismo, il commercio e l’intero sistema economico”. Così l’assessore veneto al lavoro e alla formazione Elena Donazzan, a margine della presentazione avvenuta oggi a palazzo Balbi dei risultati del progetto “The intruders” promosso da Confesercenti e di Cescot Veneto, l’ente di formazione dell’associazione di categoria degli operatori del commercio e del turismo, e sostenuto dalla Regione Veneto con un contributo di 100 mila euro del Fondo sociale Europeo.


Il progetto si è rivolto a 10 donne disoccupate con esperienze o interessi rivolti al mondo dell’arte. Ha previsto 60 ore di formazione sul sistema culturale-artistico contemporaneo, la gestione di progetti artistici e sulla comunicazione d’arte e stages sul campo a Londra e in enti culturali extraregione. Il percorso, orientato a qualificare figure di operatore culturale e gallerista e a sostenere l’autoimprenditorialità in aziende, studi, case d’aste, gallerie e musei, ha visto anche la realizzazione di una mostra, denominata appunto “The intruders”, inaugurata a Venezia in concomitanza con la Biennale Arti visive: 12 spazi pubblici o privati, tra cui il Consiglio regionale e l’Università Cà Foscari, hanno ospitato installazioni non convenzionali di giovani artisti che hanno sfidato il tradizionale modello espositivo, cercando di far avvicinare anche i visitatori casuali. A documentare l’iniziativa, conclusasi nei giorni scorsi, il catalogo “The intruders”, pubblicato da Artribune.

Condividi ora!