Il vino italiano ad EXPO 2015. Veronafiere, creatrice di Vinitaly, è organizzatore ufficiale a Milano del padiglione “Vino-A taste of Italy”.

di admin
Un quadro dettagliato di quanto stanno predisponendo Veronafiere e Vinitaly a Milano, nel quadro di Expo 2015, per promuovere grandiosamente il vino italiano, è stato illustrato, con passione ed in ogni dettaglio, il 23 ottobre scorso, da Gianni Bruno, area manager per Vinitaly, Sol&Agrifood ed Enolitech. Nel punto più centrale di Expo 2015 – 1…

Data la centralità di “Vino-A taste of Italy” in Expo 2015, esso è da considerarsi, in effetti, un grande spot nazionale su scala internazionale. Si stima, quindi, che lo stesso sarà visitato dal 90% dei frequentatori di EXPO 2015, stimati in 21 milioni, tenendo presente che in Cina, Paese di grande passione per il vino, sono già stati venduti 1.300.000 biglietti per l’Esposizione milanese. Nei locali di Vino-A Taste of Italy, le pareti, racconteranno, attraverso diversi affreschi e video la “storia” del vino, partendo dalla terra, che nutre la vite, sino all’ imbottigliamento del prezioso liquido, creando una scenografia, statica e dinamica, con luci ed effetti scenici e multimediali. Un complesso di elementi, miranti ad appassionare al prodotto italiano, anche con colori e suoni “del vino”, il visitatore. Nel Padiglione – la cui gestione s’impone sin d’ora il pareggio di bilancio – troveranno ospitalità, a prezzi di partecipazione volutamente accessibili, Regioni – la prima a prenotare spazi è stata la Regione Veneto – consorzi, cooperative e aziende private, da ogni territorio italiano. I quali, concordando il tutto con l’Organizzatore, potranno esporre le proprie bottiglie, in una fornitissima e cosiddetta “Biblioteca del Vino”, con modalità, atte a creare interesse e a fare degustare, senza costi aggiuntivi di personale, tre vini prescelti in esposizione, al prezzo di 10,00-€, compreso un bicchiere speciale, che diventerà oggetto di ricordo della visita effettuata. Sommeliers esperti e professionisti proporranno i vini d’ogni possibile vitigno a temperatura ottimale – dai 1500 ai 1800 tipi – accompagnando l’azione con dettagli su ogni vino proposto. Attenzione per il visitatore, ma anche per il produttore, dunque, che, oltre a poter vendere, vedrà contemporaneamente proposti i suoi vini on line, mentre sarà a sua disposizione un’adatta area d’incontro con possibili buyers. Per i produttori, che desiderino essere presenti per tutto il periodo dell’Expo, l’offerta, per posizionare una, due o quattro bottiglie è rispettivamente di 4500, 8000 e 15.000-€ + IVA. Ove occorressero informazioni e chiarimenti in merito, sono a disposizione il telefono n. 045 82 98 250 e l’indirizzo email: vinitaly@veronafiere.it.
Non possiamo chiudere questa forse troppo riassuntiva proposta di dati, segnalando che nei giorni 3 e 4 dicembre 2014, avrà luogo a Verona una specie di Cernobbio del Vino (marketing, amministrazione dell’azienda vinicola, ecc.) e che il prossimo 49° Vinitaly – nella scorsa edizione: 155.000 visitatori, di cui 56.000 esteri, 100.000 mq di superficie e oltre 4000 espositori – avrà luogo nei giorni 22-25 marzo 2015.
P.B.

Condividi ora!