A Verona, partita benefica per gli alluvionati di Lavagno In campo le squadre femminili di AGSM Verona e Napoli

di admin
Le atlete di Agsm Verona e Napoli scenderanno in campo per aiutare gli alluvionati di Lavagno. L'ingresso è a offerta libera e il ricavato sarà destinato sia al Comitato di Lavagno sia all'organizzazione Volontari Civili. La partita si terrà alle ore 15.00.

Assessore – Pozzani: “Verona e Napoli sono due squadre caratterizzate da un’accesa competizione, tanto da poter considerare questo match come un grande classico calcistico. Anche in ambito femminile possiamo star certi che le atlete si fronteggeranno con grande agonismo e determinazione, considerato anche l’elevata qualità sportiva delle squadre. Il team di Agsm Verona è molto impegnato nelle attività di sensibilizzazione, come dimostra la presenza continua delle atlete nelle scuole veronesi per promuovere la cultura ambientale e il fair play. In questi casi, lo sport fa da catalizzatore per affrontare anche altri temi, come nel caso della giornata di sabato. Infatti, tutti gli introiti della partita saranno devoluti alle associazioni che aiutano le famiglie colpite dell’alluvione di Lavagno”.

Presidente Amia – Miglioranzi: “Sono orgoglioso di presentare questa iniziativa, perché sono convinto che l’accostamento fra sport, ambiente e sociale sia produttivo e vincente. Diffondere in modo completo e approfondito i sani principi dello sport e della solidarietà a chi ne ha più bisogno, ci dà il permesso di esortare tutti ad una maggiore consapevolezza. Occasioni come questa mettono in risalto l’importanza di partecipare attivamente alla vita della propria comunità, soprattutto nei momenti più difficili. Amia è orgogliosa, quindi, di supportare l’iniziativa che ha come perno il calcio femminile veronese, simbolo di eccellenza non solo nelle attività agonistiche ma anche nell’educazione ambientale e nell’etica sportiva”.

Assessore – Di Michele: “La disgrazia che ha colpito Lavagno nel maggio 2013 non deve essere dimenticata. Anche se oramai è passato quasi un anno da quel tragico evento, il nostro Comune si è attivato affinché le famiglie ancora in difficoltà vengano supportate e altre situazioni del genere non si verifichino più. Molte sono state le realtà sportive che hanno aderito alle nostre iniziative e colgo l’occasione per ringraziarle. In questi casi, raccogliere somme di denaro non è l’unico approccio al problema. E’ fondamentale che gli iter burocratici vengano snelliti, di modo da poter essere subito pronti ad aiutare chi si trova nel bisogno”.

Presidente organizzazione volontari civili – Gemma: “L’associazione di cui faccio parte nasce a seguito dell’inondazione di Lavagno e risponde alle esigenze dei cittadini che necessitano di una struttura capillare sul territorio. Lavagno si è dimostrata da subito sensibile verso la massima operatività delle strutture di volontariato. Speriamo che le iniziative che si occupano del sociale si moltiplichino e vengano supportate, perché questo resta un campo di eccellenza per il nostro paese”.

Allenatore – Longega: “La società ha accolto con grande favore questa iniziativa, con l’auspicio di poter fornire un aiuto concreto a Lavagno e ai suoi abitanti. Siamo inoltre fieri di collaborare con professionalità come quelle di AMIA. Grazie al lavoro dei suoi operatori, Verona è attualmente una delle città italiane più all’avanguardia sotto l’aspetto ecologico. Quella di domani è una partita che merita di avere un notevole riscontro di pubblico e sono certo che le mie ragazze giocheranno un buon calcio, perché in questa occasione le motivazioni che le spronano sono davvero forti”.

Condividi ora!