“Campionato Veronese di S-cianco” Da marzo a maggio gli appuntamenti dell’11^ edizione

di admin
Oggi, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, l’assessore alla Cultura e Identità Veneta Marco Ambrosini ha presentato l'11^ edizione del Campionato Veronese di S-cianco, che si svolgerà dal 24 marzo al 26 maggio 2013 in diversi Comuni della provincia di Verona.

Erano presenti: Sandro Vazzoler, dirigente settore Sport e Tempo Libero del Comune di Verona; Alessandra Visentin, vicesindaco del Comune di Terrazzo; Michele Taioli, assessore allo Sport del Comune di Illasi; Nicola Negri, assessore alle attività economiche e produttive del Comune di Legnago; Giorgio Paolo Avigo, presidente dell’Associazione Giochi Antichi di Verona.

L’iniziativa, organizzata dall’Associazione Giochi Antichi di Verona, si avvale del patrocinio della Regione del Veneto, della Provincia di Verona ed è realizzato in collaborazione con i Comuni del territorio che ospiteranno il campionato: Verona, Garda, Illasi, Legnago, San Giovanni Lupatoto, San Martino Buon Albergo – frazione di Mambrotta, San Zeno di Montagna e Terrazzo. Il “Torneo Scolastico Provinciale” è realizzato grazie al supporto operativo dell’Ufficio Scolastico per l’Educazione Fisica e Sportiva dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Verona.

Il Campionato Veronese di S-cianco, giunto quest’anno alla sua 11^ edizione, è una manifestazione ludico-sportiva che promuove uno dei giochi tradizionali di strada più conosciuti ed apprezzati all’interno del territorio scaligero. La manifestazione vede sfidarsi diverse formazioni suddivise in due categorie in base alla fascia di età: parteciperanno all’edizione 2013 27 squadre, di cui 24 per la categoria “adulti” e 3 per la categoria “ragazzi”. I singoli incontri si terranno tra il 24 marzo e il 26 maggio secondo un programma prestabilito di tappe e si svolgeranno a Verona e in alcuni Comuni della provincia.
La manifestazione prenderà il via nel centro storico della città, in Corso Porta Borsari: a partire dal 24 marzo, ogni domenica le squadre in gara si affronteranno su strade e piazze del territorio provinciale e cittadino, fino alla finalissima del 26 maggio che si terrà in Piazza San Zeno. Le partite del campionato non si disputeranno, dunque, sui tradizionali campi sportivi ma in luoghi sempre diversi, adattando il gioco allo spazio a disposizione, proprio per affermare l’origine della Lippa, in veronese “S-cianco”, come gioco di strada.

In occasione del Campionato Veronese di S-cianco e nell’ambito del progetto “S-cianco Scuola”, si terrà anche quest’anno il Torneo Scolastico Provinciale, giunto alla 4^ edizione, che ospiterà le squadre formate da ragazzi e ragazze di alcuni istituti secondari inferiori della provincia veronese. Alcuni volontari dell’Associazione Giochi Antichi insegneranno il gioco dello S-cianco a circa 500 studenti che si sfideranno in tornei interni. Le squadre vincitrici potranno accedere direttamente alla finale del 26 maggio. Hanno aderito al Torneo Scolastico Provinciale le scuole secondarie inferiori di: Boscochiesanuova, Bovolone, Buttapietra, Castagnaro, Cerea, Cerro Veronese, Marzana, San Pietro di Morubio, Sant’Anna d’Alfaedo e Villa Bartolomea. Anche nel 2013, infine, prosegue la collaborazione dell’Associazione Giochi Antichi con l’Istituto Lavinia Mondin, che vedrà impegnati insegnanti e studenti in un lavoro di ricerca sul gioco tradizionale e, in particolare, sullo S-cianco.

L’Associazione Giochi Antichi ricerca, studia e sostiene il gioco tradizionale sul territorio italiano e mondiale. Grazie alla collaborazione con le amministrazioni locali, l’associazione ha svolto negli anni un importante lavoro di diffusione e promozione del tradizionale gioco popolare, coinvolgendo sempre più persone. La prima edizione del campionato, nel 2002, contava infatti solo una decina di squadre. Oggi Verona può invece vantare, per quanto riguarda il gioco della Lippa, la comunità ludica più numerosa in Italia e una delle più importanti in Europa. I giochi tradizionali sono stati dichiarati nel 2003 dall’UNESCO beni immateriali dell’umanità.

Assessore Ambrosini: “Con grande entusiasmo Verona e la sua provincia sono pronte ad ospitare l’11^ edizione del Campionato Veronese di S-cianco, manifestazione ludico-sportiva che promuove uno dei più antichi ed apprezzati giochi popolari legati alla nostra tradizione. Un aspetto fortemente positivo di questo campionato è la possibilità che esso offre di consolidare il legame con il proprio territorio, in modo spensierato e divertente, rafforzando ancor più il sentimento di appartenenza ai luoghi che quotidianamente abitiamo. Il campionato, realizzato con passione ed impegno dall’Associazione Giochi Antichi di Verona, vede il coinvolgimento di numerose amministrazioni locali, aspetto che favorisce la partecipazione e l’interesse di cittadini di tutte le età. Anche in questa edizione, le tappe abbracceranno gran parte del territorio provinciale, assicurando piacevoli momenti di condivisione ed aggregazione. La partecipazione delle scuole rappresenta, infine, un altro aspetto di estrema rilevanza, poiché in questo modo anche i nostri ragazzi vengono avvicinati alla scoperta delle nostre più antiche tradizioni”.

Presidente Associazione Giochi Antichi Verona – Avigo: “Quest’anno il nostro Campionato si sviluppa nella provincia in modo più esteso rispetto alle precedenti edizioni, grazie alla disponibilità di alcuni Comuni che ospiteranno la manifestazione per la prima volta. Molti sono piccoli centri, ma è proprio in queste realtà che la cultura del territorio è più sentita e si percepisce meglio l’importanza dei giochi popolari per mantenere vive antiche tradizioni. Come associazione, inoltre, siamo molto soddisfatti del lavoro che stiamo svolgendo in 10 scuole per l’organizzazione del Torneo Scolastico Provinciale. L’unico rammarico è che, a causa della nostra ristretta struttura organizzativa, non abbiamo potuto accettare tutte le iscrizioni pervenute”.

Condividi ora!