La camera di Commercio e l’Università per le imprese ed il territorio

di admin
Pubblichiamo i lavori che sono stati illustrati durante una assemblea pubblica presso la ditta Vagotex di colognola ai Colli

Sono 17.795 le imprese registrate nel 2012 nella zona dell’Est Veronese che, con un incremento del +0,14% rispetto al precedente anno 2011, dimostra capacità di tenuta in un contesto congiunturale difficile.
E’ la sintesi del quadro economico illustrato ieri pomeriggio, in occasione del convegno “Fuori dal Comune: la Camera di Commercio incontra il territorio – Est Veronese”, tenutosi a Colognola ai Colli, presso la Sala Eventi della “Vagotex Windtex”.
E’ stato il secondo di una serie di incontri sul territorio veronese, durante i quali l’Ente Camerale intende portare a conoscenza dei cittadini, delle Istituzioni e del sistema imprenditoriale locale i dati economici relativi alle varie zone della provincia scaligera.
Ha aperto i lavori Alberto Martelletto, sindaco di Colognola ai Colli, che ha portato i propri saluti, precedendo l’intervento del Presidente della Camera di Commercio di Verona, Alessandro Bianchi.
“Il 2012 è stato un anno difficile per le nostre imprese”, ha osservato il Presidente Bianchi affermando che “le cancellazioni sono state 6.129 (con una media di 16 cessazioni al giorno), contro 5.842 iscrizioni, con un tasso di decrescita del -0,3%”. In controtendenza rispetto a questa media provinciale, si colloca l’area dell’Est Veronese, dove le imprese che hanno chiuso nel 2012 sono state 1.005, con un sostanziale pareggio del tasso di nati-mortalità. I settori più rappresentativi della zona sono risultati essere l’alimentare, il vino, il metalmeccanico, oltre ad una forte presenza del tessile/moda, tutti settori in cui Verona è tra le maggiori province esportatrici.
Il Presidente ha proseguito sottolineando come la Camera di Commercio lavori per il territorio, attraverso iniziative a supporto delle imprese. Con riferimento ai contributi, per esempio, ha ricordato che l’Ente Camerale ha messo a disposizione del mondo imprenditoriale 3 milioni di euro nei primi mesi di quest’anno, tramite due bandi finalizzati ad incentivare progetti di innovazione tecnologica e di internazionalizzazione.
Sempre a proposito di contributi, Bianchi ha comunicato la conclusione della gestione commissariale “Alluvione 2010”, che porterà ad erogare i contributi camerali a favore delle imprese veronesi alluvionate. Sono già, infatti, in itinere le liquidazioni delle oltre 80 imprese risultate ammesse al contributo.

Un più ampio quadro economico dell’Est Veronese è stato successivamente sviluppato dalle relazioni di Martina Martini, Dottoranda di ricerca in Economia Aziendale e Silvia Cantele, Ricercatore di Economia Aziendale, entrambe del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università degli Studi di Verona, che hanno evidenziato una maggiore performance nelle vendite (+32,91% nel 2001 rispetto al 2009) ed una accresciuta propensione all’export dei settori più rilevanti della zona.
L’incontro è stato moderato da Riccardo Borghero, Dirigente Area Affari Economici della Camera di Commercio di Verona.
Il denso pomeriggio si è concluso con un dibattito in cui sono intervenuti sindaci dei Comuni della zona, imprenditori e associazioni, attraverso i quali si sono affrontati i temi della semplificazione amministrativa, della crisi delle piccole realtà imprenditoriali e delle difficoltà di investimento in Italia, della sostenibilità ambientale, dei consorzi tipici legati più al territorio e alla relativa identità, piuttosto che a un modello di internazionalizzazione.
Un confronto costruttivo, quindi, quello che si è tenuto ieri tra le realtà economiche e i rappresentanti istituzionali operanti sul territorio. Questo momento è stato anche l’occasione da parte dei vertici camerali di ricordare quello che fa la Camera di Commercio di Verona sul territorio e le sue azioni promozionali per i vari settori economici della provincia, ponendosi allo stesso tempo in ascolto del tessuto imprenditoriale, soprattutto in un periodo particolarmente delicato per il nostro Paese.
I dati completi dell’evento sono disponibili sul sito http://www.vr.camcom.it

Condividi ora!