FEVOSS DEDICA L’AULA DELLA FORMAZIONE AL VOLONTARIO LUCIANO GALLI

di admin
Sabato 1 dicembre alle 11 si svolgerà nella sede centrale di Fevoss – Federazione dei Servizi di Volontariato Socio Sanitario di via Santa Toscana la cerimonia di intitolazione dell'aula riservata alla formazione alla memoria di Luciano Galli: amico, per diversi anni volontario e membro del Consiglio direttivo della onlus.

L’iniziativa si colloca nell’anno del venticinquesimo anniversario di fondazione dell’associazione, all’interno del quale si festeggia tra l’altro il decennale dell’acquisizione (avvenuta il 1° dicembre 2002) da parte di Fevoss del Centro di Santa Toscana, così ribattezzato richiamandosi alla figura della santa veronese che, con amore e spirito caritatevole, dedicò la vita all’assistenza dei poveri e degli ammalati. È datato, infatti, a un decennio fa il primo contratto di affitto siglato con Ater che ha permesso ai volontari della onlus l’utilizzo di uno spazio al pianterreno della ex caserma “Principe Eugenio”, allora da poco ristrutturata, per portare avanti numerose attività al servizio del prossimo.
Proprio tra le mura dello stabile si è sviluppato il progetto di “Animazione degli anziani”, nato dalla mente e dalla penna di Galli, per allontanare le persone anziane dalla solitudine. Idea che si è concretizzata nel 2003 per affinità con una simile iniziativa, promossa dagli Assessorati ai Servizi sociali e al Decentramento del Comune di Verona in collaborazione con la I Circoscrizione, con il nome “Anziani protagonisti del Quartiere”. Progetto, esteso successivamente a diversi quartieri cittadini, che tuttora Fevoss prosegue con attività ricreative, ludico-sportive, culturali e religiose grazie all’impegno dei suoi volontari.
La giornata inizierà alle 9.30 con la Santa Messa di suffragio per i defunti dell’associazione, celebrata nella chiesa di Santa Toscana dal rettore Mons. Gino Oliosi. Seguirà, alle 11, l’applicazione della targa dedicata a Luciano Galli alla presenza dei familiari e la benedizione su quanti vorranno prendere parte alla semplice, ma significativa, cerimonia.
Nativo di Arcola (La Spezia), Luciano Galli (1928-2004) è stato per tre legislature, dal 1961 al 1975, sindaco di Nogara alla guida di una giunta DC. Contribuì allo sviluppo industriale ed economico del paese, favorendo a metà degli anni Settanta l’insediamento dello stabilimento Coca Cola e dell’azienda produttrice di lattine Nananco (ora Rexam). Contemporaneamente, fino al 1975, è stato direttore della Mutua artigiani di Verona.
Dal 1975 al 1979 è stato funzionario dell’Assessorato alla Sanità della Regione Veneto, quindi consigliere in Provincia dal 1979 al 1984. Dal 1979 fino all’età della pensione (1994), Galli è stato nominato direttore del settore sociale dell’Usl 25. Assieme ai suoi collaboratori, ha contribuito a gettare le basi del settore sociale veronese: prestando attenzione nei confronti di anziani e disabili, aprendo consultori e centri d’accoglienza, inaugurando il primo tra i Sert d’Italia per la cura dalla tossicodipendenza, promuovendo l’utilizzo dell’elicottero di Verona Emergenza.

Condividi ora!