iII° GIORNATA DELLA BADANTE – VERONA Piazza Bra’ 1- 2 Settembre

di admin
Privatassistenza in occasione della terza edizione della giornata della badante, ha organizzato un importante appuntamento volto a sensibilizzare le persone che operano nel delicato settore dell’assistenza agli anziani.

Privatassistenza con il patrocinio del comune di Verona, dell’Associazione ACLI Verona ed in collaborazione con l’Assessorato ai Servizi Sociali e Famiglia del Comune di Verona e di Federfarma Verona, dopo il successo delle scorse edizioni della “Giornata della badante” per questa terza edizione si è deciso di proporre nuove iniziative al fine di coinvolgere il maggior pubblico possibile. Lo scopo dell’iniziativa è quello di promuovere la formazione delle badanti e sensibilizzare la cittadinanza sulla problematica dell’assistenza familiare a persone anziane, malate e disabili.
Durante le due giornate sarà possibile presso lo Stand PrivatAssistenza effettuare:
• analisi gratuita di pressione, glicemia e saturazione del sangue
• consulenza gratuita su badanti ed assistenza domiciliare
• consulenza gratuita su assistenza ospedaliera
• raccolta di domande di lavoro di assistenti familiari e operatori sanitari
mentre presso lo Stand Acli sarà possibile avere:
• consulenza gratuita su contratti di lavoro per famiglie
• consulenza gratuita su contratti di lavoro per assistenti familiari
• consulenza gratuita su pensioni, invalidità, infortuni e malattie
• consulenza gratuita su amministratore di sostegno una nuova importante iniziativa: un corso gratuito di formazione per le badanti.
L’evento è rivolto non solo alle badanti ma anche agli anziani ed alle loro famiglie.

Inoltre dal 31 agosto al 2 settembre presso Palazzo della Gran Guardia- Sala Bouvette è stato organizzato un corso di formazione per le badanti. Il programma formativo prevede incontri con medici specialisti – psicologi – neuropsicologi – nutrizionisti – infermieri professionali – operatori sanitari al fine di conoscere meglio quali sono le reali problematiche le necessità delle persone anziani malati e disabili.
Il programma sarà articolato nei seguenti moduli il primo giorno venerdi 31 agosto dalle ore 9 alle ore 18 verranno affrontate le seguenti tematiche: gestione del paziente allettato- tecniche di movimentazione- comunicazione con il paziente- igiene del paziente- l’anziano ed il sonno- organizzazione della giornata e la stimolazione cognitiva- l’invecchiamento: affrontarlo al meglio- individuazione stati di sofferenza- acquisizione parametri vitali- somministrazione dei farmaci.
Il secondo giorno sabato 1 settembre dalle ore 9 alle ore 18 il modulo prevede un’analisi più analitica delle problematiche del mondo degli anziani: nutrizione nella vecchiaia e nella demenza- preparazione e somministrazione cibi- postura del paziente-somministrazione pasti anche con peg e sondino naso gastrico
Il terzo giorno il 2 settembre dalle ore 9 alle ore 12 il modulo illustrerà tematiche impostanti quali: igiene ambientale e contratto collettivo nazionale COLF e BADANTI. Alla fine del corso verrà rilasciato un certificato di partecipazione al corso.

Dalle ultime analisi si stima che nel 2050 ci saranno circa 2 miliardi di anziani ma circa 80% avrà una malattia cronica. Analizzando questi dati emerge in maniera chiara come sia essenziale avvalersi di persone qualificate per l’aiuto dei nostri cari. Molte persone oggi affidano i propri famigliari a badanti ma spesso non sono preparate e regolarizzate a livello legale e frequentemente sono reperite con mezzi improvvisati, questo circolo vizioso del lavoro in nero purtroppo poi genera molte lacune sulla professionalità e sulla competenza della badante stessa. Il comune di Verona e Privatassistenza da anni cercano di combattere questa piaga e grazie alla manifestazione “ la giornata della badante” si cerca di informare la collettività in merito ai diritti e doveri delle badanti stesse.
Per questa terza edizione si è avvertita la necessità di offrire qualcosa in più ai propri cittadini : un corso gratuito al fine di formare le numerose persone che vogliono lavorare con gli anziani.

“Quest’anno – spiega l’assessore ai servizi sociali Anna Leso – la manifestazione si arricchisce di un percorso formativo gratuito sui temi specifici legati alla professione della badante; un’occasione di crescita e apprendimento per le assistenti familiari che lavorano nelle nostre case, ma anche per sensibilizzare i cittadini sull’importanza di regolarizzare questa figura professionale sempre più richiesta ed utilizzata”.

Il dott. Nicola Carpeggiani di Privatassistenza dichiara: “ Sono convinto che chi fa uso di assistenza domiciliare ha il diritto ed il dovere di garantirsi un’assistente domiciliare formata, la quale deve essere in grado di intervenire per alleviare le loro sofferenze o assecondarne i bisogni primari. Ogni giorno sono troppe le badanti che si propongono alle famiglie senza aver mai maturato un’esperienza specifica nel settore, mettendo a repentaglio la stessa soppravvivenza dell’anziano e del malato. Questa è l’occasione giusta per garantire un minimo di formazione a tutte quelle badanti che finora non hanno maturato nè esperienze nè studi specifici”.

Condividi ora!