GUIDA OPERATIVA AL PROCESSO TRIBUTARIO E ALLA CONCILIAZIONE PREVENTIVA.

di admin
SINTESI DEL PROCESSO. CHECK LIST DELLA PROCEDURA. FORMULARIO DEGLI ATTI. GIURISPRUDENZA. FORMULARIO. DOCUMENTAZIONE. DIZIONARIO DEI TERMINI PROCESSUALI. AGGIORNATO CON LE NOVITÀ INTRODOTTE DA: DECRETO SALVA ITALIA, RECLAMO OBBLIGATORIO E MEDIAZIONE DELLE CONTROVERSIE MINORI, DECRETO SEMPLIFICAZIONE FISCALE, PEC NEL PROCESSO TRIBUTARIO. IV EDIZIONE. CON CD

Autore: S. Mogorovich, Dottore commercialista
Editore: Maggioli Editore
Pagine: 732
Formato: 17×24 cm
Anno: maggio 2012
Codice ISBN: 71316
Prezzo di copertina Libro + Cd-Rom: 70,00 Euro

Aggiornata con le novità in tema di cartelle di pagamento, procedura di riscossione per gli atti di accertamento emessi dall’Agenzia delle dogane, reclamo obbligatorio e mediazione delle controversie minori in ambito tributario, con i nuovi chiarimenti applicativi della Circolare 19 marzo 2012, n.9/E e di PEC nel processo tributario, la quarta edizione di questa apprezzatissima Guida operativa esplica le singole fasi del processo tributario – dalla proposizione del ricorso alla costituzione in giudizio, dai motivi aggiunti alla trattazione, dai reclami alla notificazione della sentenza fino all’appello – e illustra le azioni da compiere per gestire in modo legittimo ed efficace l’attività difensiva verso ogni tipologia di atto impositivo.

Di taglio operativo, l’Opera contiene la rappresentazione tabellare dei vari adempimenti, utilissima per il coordinamento dell’attività di studio e per la parcellizzazione delle prestazioni.

Perfetta fusione tra l’analisi degli elementi formali e la pratica attuazione di quelli sostanziali, con il corredo inoltre di un Cd-Rom contenente il Formulario, la Documentazione normativo-tariffaria e il Dizionario dei termini processuali, il volume è così organizzato:

1 IL DIFENSORE TRIBUTARIO

2 LA SINTESI OPERATIVA DEL PROCESSO TRIBUTARIO
2.1 L’iter della procedura
2.2 Gli organi della giurisdizione tributaria
2.3 Le controversie devolute alle commissioni
2.4 Le controversie sottratte alle commissioni
2.5 Gli atti impugnabili
2.6 I termini di decadenza
2.7 L’assistenza tecnica
2.8 Le spese del giudizio
2.9 Le parti
2.10 Gli obblighi delle parti
2.11 I poteri delle parti
2.12 Le comunicazioni della segreteria
2.13 Le comunicazioni mediante posta elettronica certificata
2.14 Le notificazioni
2.15 Il luogo delle comunicazioni e delle notificazioni
2.16 I termini nel processo tributario
2.17 L’iter processuale del giudizio di primo grado
2.18 La proposizione del ricorso
2.19 Il ricorso
2.20 I motivi del ricorso
2.21 Le altre indicazioni nel ricorso
2.22 Il contributo unificato per spese di giustizia (Rinvio)
2.23 La costituzione in giudizio del ricorrente
2.24 La costituzione in giudizio della parte resistente
2.25 Le cause di inammissibilità
2.26 La produzione di documenti
2.27 I motivi aggiunti
2.28 I poteri della commissione
2.29 I poteri del presidente della commissione
2.30 I poteri del presidente di sezione
2.31 Le ordinanze
2.32 I decreti presidenziali
2.33 I reclami
2.34 La procedura per i ricorsi contro il ruolo emesso dai Centri di servizio delle imposte dirette e indirette
2.35 La sospensione dell’atto impugnato
2.36 Il controllo formale delle dichiarazioni
2.37 La riscossione in pendenza di giudizio
2.38 Le cause di estinzione del processo
2.39 I termini per proporre il ricorso in appello
2.40 L’iter processuale del giudizio d’appello
2.41 Il ricorso in appello
2.42 La ricusazione
2.43 Il rimborso delle somme dovute
2.44 Il giudizio di ottemperanza
2.45 I rimedi procedurali
2.46 Le eccezioni procedurali
2.47 Il differimento dei termini

3 IL CONTRIBUTO UNIFICATO PER LE SPESE DI GIUSTIZIA
3.1 L’obbligo del contributo unificato
3.2 Il presupposto soggettivo
3.3 La determinazione dell’importo dovuto
3.4 Il pagamento del contributo unificato
3.5 Il recupero del contributo unificato
3.6 Le sanzioni
3.7 La riscossione coattiva e delle somme prenotate a debito
3.8 Il rimborso
3.9 Il contenzioso
3.10 L’imposta di bollo

4 IL RECLAMO E LA MEDIAZIONE PER LE C.D. LITI MINORI
4.1 I lineamenti dell’istituto
4.2 Gli atti impositivi
4.3 Le parti del giudizio contro la cartella di pagamento
4.4 Il valore della controversia
4.5 La presentazione del reclamo
4.6 Il contenuto dell’istanza
4.7 Il contributo unificato e l’imposta di bollo
4.8 Le notificazioni
4.9 I termini
4.10 Gli effetti della presentazione del reclamo
4.11 La sospensione della riscossione
4.12 La trattazione dell’istanza
4.13 L’accordo di mediazione
4.14 L’aspetto sanzionatorio
4.15 Il perfezionamento della mediazione
4.16 Il diniego
4.17 La notifica degli atti
4.18 La costituzione in giudizio
4.19 L’addebito delle spese
4.20 La sintesi della contestazione

5 LE SPESE PER IL RILASCIO DI COPIE DI ATTI E DOCUMENTI NEL PROCESSO TRIBUTARIO
5.1 L’istanza di rilascio di copia degli atti
5.2 Il diritto di copia
5.3 I diritti di copia in formato elettronico

6 IL CONTROLLO DEL PROCEDIMENTO

7 I FASCICOLI DEL PROCEDIMENTO
7.1 Il fascicolo del ricorrente
Formula 1 – Fascicolo del ricorrente
7.2 Il fascicolo dell’ufficio resistente
Formula 2 – Fascicolo dell’ufficio resistente
7.3 Il fascicolo dell’appellante in via principale
Formula 3 – Fascicolo dell’appellante in via principale
7.4 Il fascicolo dell’appellante in via incidentale
Formula 4 – Fascicolo dell’appellante in via incidentale
7.5 Il fascicolo dell’appellato resistente
Formula 5 – Fascicolo dell’appellato resistente
7.6 La nota di iscrizione a ruolo
7.7 Il processo tributario telematico

8 LO SCADENZARIO
8.1 Le regole
8.2 Il computo dei termini
8.3 I termini per proporre il ricorso
8.4 I termini per la costituzione in giudizio del ricorrente
8.5 Il deposito dei documenti prima della trattazione
8.6 Il deposito delle memorie e dell’istanza di pubblica udienza prima della trattazione
8.7 Il deposito di brevi repliche prima della trattazione
8.8 Il termine lungo per appellare

9 LE COMPETENZE DEGLI UFFICI FINANZIARI NEL CONTENZIOSO
9.1 Le attribuzioni degli uffici territoriali
9.2 Le attribuzioni dell’ufficio controlli
9.3 L’attività di staff presso la direzione
9.4 La rilevanza processuale
9.5 La rappresentanza in giudizio

10 IL CONTENZIOSO PER GLI ATTI DI RISCOSSIONE
10.1 Gli atti impositivi
10.2 Il coordinamento tra l’imposizione e la riscossione
10.3 Il ricorso proposto solo nei confronti dell’Agenzia delle entrate
10.4 Il ricorso presentato solo nei confronti dell’agente della riscossione
10.5 Il ricorso proposto nei confronti dell’Agente della riscossione e dell’Agenzia delle entrate
10.6 La commissione tributaria competente
10.7 L’obbligo di presentazione del reclamo

11 LA NORMATIVA (D.LGS. 31-12-1992, N. 546)

12 L’INCIDENZA NEL PROCESSO TRIBUTARIO DELLA RIFORMA DEL CODICE DI PROCEDURA CIVILE
12.1 I lineamenti delle modifiche del processo civile
12.2 Le modifiche alle disposizioni generali del codice di procedura civile
12.3 Le modifiche al processo di cognizione
12.4 Le modifiche alla disciplina del giudizio avanti la Corte di cassazione
12.5 Le notificazioni dell’Avvocatura dello Stato
12.6 La norma transitoria
12.7 Il difetto di giurisdizione

13 LA RETTIFICA DELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI
13.1 La correzione del mod. 730
13.2 Il modello UNICO
13.3 La dichiarazione tardiva

14 IL RAVVEDIMENTO OPEROSO
14.1 I lineamenti dell’istituto
14.2 Le modalità di regolarizzazione
14.3 L’irrilevanza punitiva della violazione
14.4 La regolarizzazione dei versamenti
14.5 Il ravvedimento per errori sostanziali
14.6 La dichiarazione tardiva
14.7 La collaborazione dell’ufficio impositore
14.8 Il perfezionamento della procedura
14.9 La dichiarazione integrativa
14.10 Gli effetti della regolarizzazione spontanea
14.11 L’accertamento
14.12 La correzione di errori per il codice-tributo
14.13 Il diritto annuale a favore delle C.C.I.A.A.
14.14 La trasmissione telematica delle dichiarazioni
14.15 Il rilascio del visto di conformità

15 L’ADESIONE DEI VERBALI DI CONSTATAZIONE
15.1 L’istituto
15.2 I processi verbali
15.3 L’oggetto dell’adesione
15.4 L’adesione
15.5 L’accertamento parziale
15.6 Il pagamento delle somme dovute
15.7 I casi particolari di definizione
15.8 Gli effetti della definizione
15.9 Le avvertenze procedurali

16 L’ACCERTAMENTO CON ADESIONE
16.1 L’IVA e le imposte sui redditi
16.2 Le imposte indirette
16.3 I gruppi di società

17 LA CONCILIAZIONE GIUDIZIALE
17.1 I lineamenti dell’istituto
17.2 Le modalità operative
17.3 Le sanzioni
17.4 Le somme dovute
17.5 La riscossione
17.6 Il perfezionamento

18 I CENTRI OPERATIVI
18.1 L’istituzione dei centri operativi
18.2 Il contenzioso§

19 LO STATUTO DEL CONTRIBUENTE
19.1 I lineamenti della normativa
19.2 L’informazione del contribuente
19.3 La conoscenza di atti e la semplificazione
19.4 L’iscrizione a ruolo
19.5 La chiarezza e la motivazione degli atti
19.6 La tutela dell’integrità patrimoniale
19.7 Gli errori del contribuente
19.8 L’interpello del contribuente
19.9 I diritti e le garanzie del contribuente sottoposto a verifica
19.10 Il garante del contribuente
19.11 I contribuenti non residenti
19.12 Il codice di comportamento

20 L’AUTOTUTELA
20.1 Il quadro procedurale
20.2 Gli atti ammessi
20.3 Gli atti oramai definitivi

21 IL DIRITTO DI INTERPELLO
21.1 L’art. 21 della L. 30-12-1991, n. 413
21.2 L’interpello disapplicativo
21.3 L’art. 11 della L. 27-7-2000, n. 212
21.4 Le istanze presentate dalle imprese di più rilevante dimensione
21.5 L’impugnabilità della risposta
21.6 L’inammissibilità dell’istanza di interpello
21.7 Le altre forme di interpello

22 LE SANZIONI TRIBUTARIE NON PENALI
22.1 I lineamenti del sistema sanzionatorio
22.2 Il principio di legalità
22.3 I criteri di irrogazione delle sanzioni
22.4 Gli eredi del contribuente
22.5 Il concorso di persone
22.6 L’autore mediato
22.7 La responsabilità per la sanzione
22.8 Il concorso di violazioni
22.9 Il ravvedimento dell’autore delle violazioni
22.10 La cessione di azienda
22.11 La trasformazione di società
22.12 La fusione di società
22.13 La scissione di società
22.14 Il procedimento di irrogazione delle sanzioni
22.15 L’irrogazione immediata
22.16 La tutela giurisdizionale
22.17 La decadenza e la prescrizione
22.18 Le sanzioni accessorie
22.19 I provvedimenti cautelari
22.20 Il credito del trasgressore
22.21 La riscossione della sanzione

23 LA CARTELLA DI PAGAMENTO
23.1 Il ruolo
23.2 La cartella di pagamento
23.3 La notifica della cartella di pagamento
23.4 La lettura della cartella di pagamento
23.5 Le avvertenze da seguire quando è notificata la cartella di pagamento
23.6 Il mancato pagamento della cartella di pagamento
23.7 Le diverse procedure per i ricorsi contro le iscrizioni a ruolo

24 LE NUOVE ATTIVITÀ DI RISCOSSIONE
24.1 L’accelerazione dei tempi di riscossione
24.2 L’unificazione della riscossione nell’accertamento
24.3 La natura esecutiva dell’avviso di accertamento
24.4 L’agente della riscossione
24.5 La sospensione della riscossione
24.6 Il pericolo della mancata riscossione

25 LA DEFINIZIONE DELLE LITI MINORI
25.1 I lineamenti della normativa
25.2 La contestazione

26 GLI ATTI DI ACCERTAMENTO-RISCOSSIONE EMESSI DALL’AGENZIA DELLE DOGANE
26.1 L’atto impositivo
26.2 L’attività dell’agente della riscossione
26.3 Il pagamento rateale

AUTORE
S. Mogorovich, Dottore commercialista, già vicepresidente della Commissione Nazionale di Studio dei Dottori Commercialisti per le imposte indirette, ha fatto parte del Gruppo Ristretto per lo Studio del Contenzioso Tributario del C.N.D.C.

Condividi ora!