CONTRASTO AL RICICLAGGIO E MISURE ANTI EVASIONE. LE NUOVE LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE DEI CAPITALI. LE STRATEGIE COMUNI PER LA LOTTA AL RICICLAGGIO E ALL’EVASIONE FISCALE. LA LIMITAZIONE ALL’USO DEL CONTANTE E DEI TITOLI AL PORTATORE. LA CIRCOLAZIONE TRA

di admin
Autori: B. Buratti, G. Campana Editore: Maggioli Editore Pagine: 224 Formato: 17x24 cm Anno: giugno 2012 Codice ISBN: 73033 Prezzo di copertina: 24,00 Euro Aggiornata con le novità introdotte dal Decreto Semplificazione fiscale (D.L. 2 marzo 2012, n. 16, convertito in L. 26 aprile 2012, n. 44), l'Opera esamina la natura, dimensione e rapporto dei…

Autori: B. Buratti, G. Campana
Editore: Maggioli Editore
Pagine: 224
Formato: 17×24 cm
Anno: giugno 2012
Codice ISBN: 73033
Prezzo di copertina: 24,00 Euro

Aggiornata con le novità introdotte dal Decreto Semplificazione fiscale (D.L. 2 marzo 2012, n. 16, convertito in L. 26 aprile 2012, n. 44), l’Opera esamina la natura, dimensione e rapporto dei fenomeni dell’evasione fiscale e del riciclaggio e analizza le diverse misure adottate per limitare l’utilizzo di strumenti di pagamento non tracciabili, quali ad esempio il denaro contante, veicolo privilegiato per la trasformazione di disponibilità finanziarie ottenute illecitamente in ricchezze apparentemente pulite.

Il Manuale approfondisce inoltre i profili di contiguità dell’azione di contrasto con riferimento ai poteri investigativi, all’utilizzabilità ai fini fiscali dei dati acquisiti nelle indagini antiriciclaggio e alla configurabilità dei delitti tributari, tenuto conto della circolare della Guardia di Finanza del marzo 2012 sulla tutela del mercato dei capitali, nonché dei dati in tema di utilizzo del contante e degli altri sistemi di pagamento, emersi dal Rapporto annuale della Banca d’Italia (31 maggio 2012).

Corredato da tabelle e grafici statistici, il volume riporta le vigenti disposizioni sostanziali, procedurali e sanzionatorie in tema di limitazione all’uso del contante e dei titoli al portatore e la disciplina comunitaria e nazionale relativa alla dichiarazione del trasferimento al seguito – da e verso l’estero – di liquidità, ed è così di seguito organizzato:

1. LE STRATEGIE COMUNI PER LA LOTTA AL RICICLAGGIO E ALL’EVASIONE FISCALE (DI GIANLUCA CAMPANA)
– Le interrelazioni tra il riciclaggio e l’evasione fiscale
– L’utilizzo del denaro contante per scopi di riciclaggio e di evasione
– La diffusione del denaro contante in Italia e i presidi antiriciclaggio
– Le limitazioni alla circolazione transfrontaliera di denaro contante
– Le limitazioni all’uso del contante per finalità di contrasto all’evasione fiscale e le altre misure di impatto sulla lotta all’evasione e al riciclaggio
– Ulteriori limitazioni all’utilizzo del denaro contante
– La tracciabilità dei pagamenti nella disciplina sugli appalti pubblici
– I pagamenti della Pubblica Amministrazione
– Conto corrente o di pagamento di base
– Riduzione delle commissioni sulle carte di pagamento
– La configurabilità dei delitti tributari quali reati presupposto del riciclaggio
– I profili di contiguità dell’azione di contrasto al riciclaggio e all’evasione fiscale
– I poteri istruttori
– L’utilizzabilità ai fini fiscali dei dati acquisiti nell’esercizio dei poteri di polizia valutaria

2. LA LIMITAZIONE ALL’USO DEL DENARO CONTANTE E DEI TITOLI AL PORTATORE (DI BRUNO BURATTI)
– La legge n. 197 del 1991
– Il decreto legislativo n. 231 del 2007
– La vigente disciplina. Il divieto di trasferimento di denaro contante
– L’oggetto del trasferimento
– La causa del trasferimento
– La nozione di trasferimento
– Il trasferimento tra soggetti diversi
– Le soglie previste per il trasferimento
– Operazioni cumulate
– Le operazioni frazionate
– L’inapplicabilità del divieto ai non residenti
– Le regole sull’emissione degli assegni
– Gli assegni “a me medesimo”
– Il divieto di detenzione di libretti al portatore
– I trasferimenti tramite money transfer
– L’attuale disciplina dei trasferimenti tramite money transfer
– L’obbligo di comunicazione delle infrazioni antiriciclaggio
– La disciplina sanzionatoria
– Accertamento delle violazioni amministrative
– La contestazione delle infrazioni: termini di notifica e decadenza
– Le modalità di notifica ai soggetti non residenti
– La prescrizione
– L’oblazione
– La fase istruttoria
– La decretazione e la notifica
– L’esecuzione
– Il contenzioso

3. LA CIRCOLAZIONE TRANSFRONTALIERA DEI CAPITALI (DI GIANLUCA CAMPANA)
– L’evoluzione della normativa in ambito comunitario
– Il regolamento (CE) n. 1889/2005
– Lo stato di attuazione del regolamento (CE) n. 1889/2005
– L’evoluzione della disciplina interna
– La disciplina vigente
– Principi generali
– Le Autorità competenti
– L’obbligo di dichiarazione
– Casi particolari
– Contenuto della dichiarazione e modalità di presentazione
– Gli obblighi di dichiarazione nei trasferimenti da e verso la Repubblica di San Marino
– Gli obblighi di dichiarazione nei trasferimenti da e verso lo Stato della Città del Vaticano
– L’accertamento e la contestazione delle violazioni
– Le sanzioni
– L’oblazione
– Il sequestro
– Il procedimento istruttorio ed il provvedimento di irrogazione delle sanzioni
– La disciplina della collaborazione e dello scambio di informazioni

AUTORI
B. Buratti, Generale di brigata della Guardia di Finanza e Membro del Comitato di Sicurezza Finanziaria.

G. Campana, Tenente colonnello della Guardia di Finanza.

Condividi ora!