Dal 24 al 26 novembre, “Job & Orienta”

di admin
Una Fiera internazionale per i giovani e per il loro futuro.

Con la fattiva collaborazione di Veronafiere, della Regione Veneto, del Ministero dell’Istruzione, del Comune e della Provincia di Verona, la Città scaligera ospiterà fra il 24 ed il 26 novembre e per la 21ª volta, "Job & Orienta – mostra-convegno nazionale dell’ orientamento, della Scuola, della formazione e  del lavoro. Scriviamo nazionale, ma, in vero, l’internazionalità non manca, per la marcata presenza di numerose ed importanti istituzioni formative estere.
 Job & Orienta – lavoro ed orientamento – mira ad offrire ai giovani indicazioni di formazione e di studio, nonché a proporre loro opportunità d’occuppazione, segnalando, attraverso numerose organizzazioni specializzate, quali siano le vie migliori da seguire, per il loro futuro. Un futuro difficile, se si vuole, ma non più complicato di un tempo, quando ottenere la più modesta occupazione era cosa veramente da eroi. In tal senso, aiutano molto la pazienza e la capacità, almeno inziale, d’adattamento.
Quest’anno, Job & Orienta, grazie alla collaborazione di diverse entità interessate al settore, evidenzierà l’importanza che un certo tipo di curruclum di studi ha o potrà avere nella ricerca di un posto di lavoro, sottolineando come non sempre sia necessaria la laurea, che pure ha un costo, per trovare accoglienza in un’azienda o per svolgere una professione privata. Inoltre, chi intende studiare troverà a Job & Orienta, anche informazione su quali siano i diplomi, anche professionali, e le lauree, più richiesti dalle imprese, piccole e grandi. Infatti, studiare a lungo, con alto miraggio, spendere e sacrificarsi, per poi non godere di soddisfazione, non meritano attenzione, come spesso i fatti dimostrano, mentre circa 400.000 i posti di lavoro disponibili in Italia, per personale specializzato e, aggiungiamo, richiestissimo e sovente bene remunerato. In tal senso, grande importanza avrà, nell’ambito di Job & Orienta, la sezione "La cultura dei mestieri", basata sul concetto aristotelico lavorare imparando, imparare lavorando. In tale quadro, finalmente moderno e in linea con le esigenze del momento, Job & Orienta diventa punto di riferimento di massima importanza per docenti, dirigenti scolastici ed operatori del settore, ma soprattutto per studenti, famiglie e giovani in cerca di lavoro, ai quali bisogna fare sapere, per il loro bene, che vale di più la pratica, ovviamente, accompagnata dalla cultura, che la grammatica. Per questo, la manifestazione di quest’anno vuole – attraverso un sostanziale programma culturale e mostre, nonché con personali contatti e consigli – dotare i giovani di strumenti concreti d’orientamento nella scelta del percorso di studi. Ciò, perché occorre individuare i titoli di studio "introvabili" da parte delle imprese e quindi, ripetiamo, più spendibili sul mercato, favorendo, al massimo, un diretto approccio con un sistema economico ed un mondo del lavoro, quelli d’oggi, in continua evoluzione, i quali, pure, per questo, hanno le loro esigenze. Ciò, senza dimeticare l’importanza del grande concetto dell’autoimprenditorialità, che va aiutata ed incentivata.
 I numeri ci dicono a Job & Orienta che si attendono più di 46.000 visitatori, che alla manifestazione saranno presenti oltre 450 realtà, di cui 76 università, italiane ed estere,  e che 150 saranno gli appuntamenti in calendario, per i quali sono previsti oltre 350 relatori. Numerosi saranno i laboratori – è di grande importanza la formazione professionale – atti a coinvolgere studenti e visitatori d’ogni età, oltre a vivaci momenti d’animazione e di spettacolo, che vedranno protagonisti proprio i giovani, con performances teatrali, concerti, sfilate di moda ed altro.
Importante: la manifestazione sarà ad ingresso libero.
PIerantonio Braggio

Condividi ora!