Soavemente sposi…

di admin
L'evento-fiera avrà luogo a Soave nei giorni 19 e 20 novembre.

Non è detto che un semplice titolo spieghi tutto… "Soavemente sposi" significa, infatti e certamente, qualcosa che riguarda i futuri nuovi Giulietta e Romeo, i quali, tuttavia, se proprio non si sposeranno a "Soave", vi faranno degli acquisti per il proprio matrimonio, in una cornice artistica e paesaggistica di primo piano. L’evento, nuovissimo per l’Est veronese, è, appunto, dedicato alle "tue nozze", al momento più alto della vita.
 L’iniziativa parte da Mango Viaggi di San Bonifacio, è sponsorizzata da varie aziende e gode anche dell’appoggio della Provincia di Verona – l’assessore Giuliano Zigiotto l’ha ufficialmente presentata – in quanto l’evento mira a creare ulteriore attività, che vuol dire anche lavoro, movimento ed animazione, in uno dei maggiori centri del Veronese
 Si tratta di una "Fiera per gli Sposi", collegata direttamente alla promozione dei grandi vini locali, visto che buona parte della manifestazione, che vede 27 negozi del circondario aderenti, si svolgerà a Borgo Rocca Sveva della Cantina di Soave, caratteristico ambiente, sito alle pendici del famoso castello scaligero della ridente cittadina. La quale, con la Fiera "Soavemente Sposi", vede promosso  il contatto umano, soprattutto fra giovani, in un momento in cui il colloquio si svolge, per lo più, materialmente e senza espressione alcuna, via computer…
 Oltre a visite guidate alle citate cantine sotterranee del Borgo – il vino, del resto, fa pure parte di un buon pranzo di nozze – , saranno proposte sedute di make-up, diari di viaggio di nozze, composizioni floreali, fotografia, abiti da sposa (con relativa sfilata) e, in gran finale, il buffet offerto da "La Mescola" di San Bonifacio (sera del 20 novembre). Piccole cose, ma interessanti e capaci, con il tempo, di trasformarsi in un vera e propria fiera su campione, in cui gli accessori per il matrimonio bene si ‘sposano’, al momento del risposo, con un brllante bicchiere di valido "Soave" e, caso più felice, di "passito di Soave".
PIerantonio Braggio

Condividi ora!