Presentazione del volume “Libretto-Guida Val d’Alpone – una terra da scoprire”

di admin
Ieri, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, il presidente Giovanni Miozzi e l'assessore alla Cultura Marco Ambrosini hanno presentato il volume “Libretto - Guida Val d'Alpone – una terra da scoprire”.

Erano presenti: l’assessore alla Cultura e al Turismo enogastronomico del Comune di Monteforte d’Alpone Itala Savio; l’assessore alla Promozione, alla Valorizzazione e alla Sicurezza del territorio e allo Sport del Comune di Roncà Ruggero Fattori; l’assessore ai Servizi sociali, alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di San Giovanni Ilarione Augusto Gambaretto; l’assessore alle Politiche Giovanili, allo Sport, al Turismo, all’Associazionismo e all’Industria e Artigianato del Comune di Vestenanova Massimo Camponogara; il consigliere delegato al Turismo del Comune di Montecchia di Crosara Stefano Posenato.
Hanno partecipato inoltre: la redattrice dei testi  Giancarla Gugole; il presidente della strada  del vino Soave Paolo Menapace; il direttore del Consorzio di Tutela dei Vini Lessini Durello Aldo Lorenzoni.
Si tratta di una guida che contiene informazioni culturali, storiche, artistiche e gastronomiche di questa terra; al suo interno sono previsti anche sei itinerari turistici effettuabili nella  vallata. E’ la prima guida che descrive in modo completo le caratteristiche e le peculiarità dei cinque comuni. Sono state stampate 20.000 copie che saranno distribuite in tutti gli IAT della Provincia. La certezza è che a leggere i testi non saranno solo i veronesi che magari vogliono approfondire
le vicende della loro terra, ma soprattutto i molti turisti che visiteranno pure nell’estate 2011 la provincia veronese.
Presidente Miozzi: “Presentiamo con soddisfazione questa guida che raggruppa  i cinque splendidi comuni della Val D’Alpone: un territorio che merita di essere conosciuto da più persone possibile per le sue tradizioni e per il paesaggio che lo rende unico. L’iniziativa vuole far conoscere i prodotti tipici della zona, la cultura e la storia che la rappresenta e l’ambiente che ne fa da splendida cornice. Ritengo importante insomma sottolineare che preservare i prodotti e l’ambiente della nostra provincia è fondamentale per portare avanti la nostra tradizione e farla conoscere sempre meglio alle persone”.
Assessore Ambrosini: “Ringrazio gli assessori al turismo dei cinque comuni della Val D’Alpone che hanno realizzato questa guida con lo scopo di far scoprire ai turisti e ai veronesi le bellezze naturali, artistiche, storiche e culinarie della zona. Il libretto è il risultato positivo di un grande lavoro di sinergia e di condivisione tra i cinque comuni che è stato possibile grazie all’obiettivo comune di voler fare conoscere la propria terra e renderla apprezzabile agli occhi di tutti. Voglio sottolineare ancora una volta il prezioso ruolo di coordinamento che la Provincia ha svolto”.
Consigliere Posenato, a nome di tutti gli assesori della Val D’Alpone: “La pubblicazione è il risultato di un grande sforzo ed è il frutto di un lavoro coordinato soprattutto dalla redattrice dei testi Giancarla Gugole. Come spiega il titolo della guida, vogliamo far scoprire le bellezze della Val D’Alpone: basta sfogliare il volumetto per rendersene conto; dai prodotti tipici come i formaggi e le ciliegie, ai particolari ambienti e ai fossili che rendono ancora più particolare questa terra. Ringrazio la Provincia che ha contribuito a rendere possibile la creazione della guida con il suo patrocinio e auspico che ancora una volta i comuni dell’area possano mettersi in rete per meglio promuovere il loro territorio”.
Redattrice Gugole: “Si tratta di una guida utile e preziosa a tutti coloro che vogliono conoscere la Val D’Alpone. Lo scopo è di valorizzarla in tutti i suoi aspetti e di far conoscere i tesori che possiede e che la rendono unica. Due le principali novità di questo libro: la prima mette in risalto l’aspetto culturale in quanto sono state molto utilizzate le annotazioni bibliografiche dei vari testi dei cinque comuni  che ne hanno reso possibile la creazione; la seconda riguarda la scelta dei percorsi migliori che i turisti possono seguire per visitare tutti i luoghi più belli della vallata”.

Condividi ora!