Coldiretti Verona. I mercati a kilometro zero della città aperti nel giorno della Festa della Repubblica

di admin
Distribuzione dei volantini del Ministero della Salute sulle buone pratiche da adottare per la sicurezza degli alimenti.

Appuntamento confermato anche nel giorno della Festa della Repubblica, il prossimo 2 giugno, per i mercati a kilometro zero di Campagna Amica dell’Arsenale e Montorio, aperti dalle ore 8 alle 13.
Ciliegie, albicocche, pesche, insalata, cetrioli, pomodori, zucchine per citare le primizie di frutta e verdura oltre a salumi, carne, formaggi, latte, miele, riso, marmellate, vino uova, succhi di frutta e olio d’oliva direttamente dal produttore al consumatore.
In tale occasione, Coldiretti distribuirà i volantini realizzati dal Ministero della Salute con suggerimenti utili per la sicurezza degli alimenti in casa. Si tratta di seguire poche ma importanti regole da applicare quando si acquistano e si preparano gli alimenti per garantire la sicurezza di ciò che si mangia. Indicazioni fondamentali , se si pensa ai problemi del batterio dei cetrioli spagnoli di questi giorni
“L’obiettivo dei nostri mercatini – precisa Franca Castellani presidente di Veronatura – è di far acquistare prodotti freschi appena raccolti che fanno bene alla salute e al portafoglio. I consumatori troveranno sui banchi solo i prodotti che attualmente si raccolgono nei campi, per una scelta più conveniente, consapevole, salutare, genuina e gustosa. Accorciando la filiera, inoltre, i produttori vendono direttamente i loro prodotti ai consumatori con una duplice convenienza. Ci guadagna anche l’ambiente che non risente dei lunghi viaggi percorsi da frutta e verdura”.
La convenienza dei prezzi si può verificare sul momento, dato che ogni giorno il Consorzio Veronatura, che gestisce i mercati di Campagna Amica di Coldiretti Verona, espone la tabella con i prezzi fissati dal servizi Sms consumatori del Ministero dell’Agricoltura. In media per le tipologie di frutta e verdura di gamma e pezzatura media, si può arrivare a risparmiare  oltre il   31 %.
Le 118 aziende socie, che spesso hanno anche punti vendita aziendali, hanno sottoscritto un rigido disciplinare che prevede prima di tutto l’obbligo di vendita di prodotti propri e di stagione e secondo standard di qualità e sicurezza elevati.

Condividi ora!