20 febbraio 2011: giornata provinciale dell’ambiente

di admin
Tutti i comuni veronesi aderiscono alla domenica a piedi.

Oggi, nella sala Rossa del Palazzo Scaligero, l’assessore all’Ambiente Fabio Venturi ha presentato la Giornata provinciale dell’ambiente, che si terrà il prossimo 20 febbraio sull’intero territorio provinciale.
Nell’occasione è stata illustrata la mappa dei Comuni veronesi che hanno aderito alla limitazione del traffico.
All’iniziativa hanno aderito spontaneamente 92 Comuni della Provincia di Verona. Per i restanti 6 Comuni la Provincia ha emesso l’ordinanza sostitutiva. I cittadini potranno poi informarsi presso i singoli uffici comunali per sapere quali strade del proprio paese saranno interessate dal blocco della circolazione.
La limitazione del traffico riguarderà le fasce orarie che vanno dalle ore 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30, con la possibilità per i singoli comuni di ampliarle ulteriormente, ma non di ridurle. Al blocco del traffico verranno applicate le deroghe generali previste per le “domeniche  a piedi”. Potranno perciò circolare medici, sacerdoti e giornalisti in servizio, i mezzi di soccorso e le automobili a GPL, metano, B-Fuel e che adottano il Car Pooling (cioè con più di tre passeggeri a bordo). Una particolare eccezione è prevista per i paesi dove sono in programma sfilate di carnevale, nelle quali potranno circolare i mezzi che muovono i carri allegorici. Sarà inoltre utilizzabile la tangenziale di collegamento con lo stadio Bentegodi per la partita Chievo-Milan.
Inoltre, si è tenuto in mattinata il TTZ (Tavolo Tecnico Zonale) straordinario con i 18 comuni di fascia A, cioè con un livello di inquinamento più alto, per via dell’elevato e continuativo numero di sforamenti del PM 10 nell’ultimo periodo. A questi comuni è stato chiesto di impegnarsi maggiormente nei controlli che riguarderanno la circolazione di auto non catalitiche, i bollini blu e la temperatura interna di uffici ed edifici pubblici (dove gli impianti di riscaldamento devono essere tenuti sui 19°-20°) . È stata poi emanata un’ordinanza che prevede l’obbligo di copertura con teloni per i camion che trasportano materiale polveroso.
Assessore Fabio Venturi: “Siamo molto soddisfatti per l’adesione spontanea ricevuta alla domenica ecologica. La quasi totalità dei Comuni veronesi ha aderito e i pochi che mancavano si sono uniti, una volta sollecitati. Sappiamo che il blocco della circolazione non è la soluzione definitiva all’inquinamento dell’aria, ma è senz’altro uno degli strumenti per sensibilizzare i veronesi alla lotta allo smog. È importante che i cittadini non vivano queste giornate come una proibizione, ma come un’opportunità per fare qualcosa di positivo per il bene comune. Usare la macchina solamente quando è necessario è il primo gesto per responsabilizzarci e operare concretamente a favore dell’ambiente. Quest’iniziativa non resterà isolata, abbiamo infatti indetto un week end ecologico per le giornate del 19 e 20 marzo. In quel fine settimana i comuni che aderiranno, non è infatti obbligatorio, potranno prevedere blocchi della circolazione ma soprattutto organizzare iniziative positive che favoriscano i comportamenti virtuosi”.

Condividi ora!