Presentata pubblicazione “Verona città Unesco report 2010” realizzata in collaborazione con l’università

di admin
E’ stata presentata dall’assessore alla Cultura Erminia Perbellini la pubblicazione “Verona Città Unesco – Report 2010”, realizzata dall’Osservatorio sul turismo culturale del sito Unesco “The City of Verona” istituito dall’Assessorato alla Cultura del Comune in collaborazione con l’Università e finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

 Erano presenti il prof. Silvino Salgaro, docente di Geografia dell’Università di Verona, il presidente dell’associazione Albergatori di Verona e Provincia Oliviero Fiorini, la rappresentate di Confcommercio Verona Graziella Basevi e la direttrice dei Musei civici di Verona Paola Marini. Il report incrocia i dati del 2009 relativi ai flussi turistici alberghieri ed extra alberghieri del Comune di Verona e i flussi dei visitatori dei musei e monumenti civici.  “Uno strumento – spiega l’assessore Perbellini –  per capire  le diverse tipologie di turisti che vengono a Verona e, in base alle loro richieste, poter attuare politiche adeguate a migliorare l’offerta turistica del territorio, potenziare il flusso di visitatori che arrivano in città e l’indotto economico ad esso legato. Verona  – dice l’assessore – ha il privilegio di essere, con il suo centro storico, uno dei 43 siti italiani dichiarati dall’Unesco patrimonio dell’Umanità, e come tale va valorizzato al meglio. Grazie a questa indagine sul turismo culturale, realizzata con la preziosa collaborazione della nostra Università  –  aggiunge l’assessore Perbellini – l’Amministrazione potrà definire nuove strategie per affrontare al meglio le criticità del sistema turistico veronese e, allo stesso tempo, valorizzarne i punti di forza”. Tra i dati più significativi del report, l’assessore ha sottolineato “ 1 milione 210 mila persone che nel 2009 hanno visitato i musei e i monumenti della città: un dato importante – dice Perbellini – anche perché riferito ad un periodo in cui tutti i settori dell’economia,  compreso quello turistico, hanno risentito della crisi internazionale. Il peggio sembra passato – conclude l’assessore – e lo dimostrano i dati del 2010 che, fino ad oggi, segnano un 10 per cento in più di presenze  rispetto all’anno scorso”. Il lavoro realizzato dall’Osservatorio ha raccolto informazioni e dati su un campione significativo di visitatori/turisti del centro storico prendendo in considerazione vari aspetti tra cui: il mezzo di trasporto utilizzato, le modalità del soggiorno, gli eventuali disagi, i dati sulla spesa della visita o del soggiorno in città. La pubblicazione è disponibile on line sul sito web del Comune di Verona (www.comune.verona.it ) nella sezione “Verona patrimonio mondiale dell’Unesco”.

Condividi ora!