Giovani imprese da film: al via l’Oscar Green 2011 di Coldiretti GIovani Impresa

di admin
Da chi si fa il formaggio perchè non gli ritirano più il latte a chi vende vino via internet, sono gli esempi veornesi di imprese “di talento” selezionate nell'edizione 2010.

Non gli ritiravano neanche più i suoi 3mila quintali di latte, perchè stava in una località della Lessinia troppo isolata, San Francesco di Roverè Veronese. Così ha iniziato a lavorarlo producendo una ventina di formaggio che vende direttamente e nei mercati di campagna amica. Quello del Baito Jegher di Luca Campara è uno dei tanti esempi di talento scovati dall’Oscar Green di Coldiretti Giovani Impresa. Come un vero talent scout Coldiretti, infatti, scova creatività e passione negli angoli più nascosti d’Italia: imprenditori e imprese da film. Il Baito Jegher ha vinto la selezione regionale dello scorso anno assieme al primo agrinido d’Italia, la Fattoria Casa Mia  di Pescantina , della famiglia Zampini ed ai tre fratelli Aldrighetti, Giovanni, Giuseppe e Martino. I tre vendono via internet, in tutto il mondo, i vini della loro azienda, “Gamba Gnirega” a Valgatara di Marano di Valpolicella. Esempi di come le difficoltà in cui versa il mondo agricolo possono essere aggirate e sfruttate per creare valore, magari tornando alle origini.
“Il Baito, infatti, era il caseificio di una volta in Lessinia – racconta Pietro Piccioni, Direttore di Coldiretti Verona – ve n’era uno per contrada e vi si produceva il formaggio con il latte delle stalle adiacenti. L’Oscar ha una funzione fondamentale dare fiducia ai nostri giovani e ricordare loro che c’è futuro nell’agricoltura se sapranno cogliere le opportunità che il mercato offre loro”.
Coldiretti Verona invita le giovani aziende agricole scaligere ad iscriversi numerose: non c’è nessuna preclusione, basta esercitare un’attività agricola che abbia iniziato un percorso di innovazione, ricerca e diversificazione, dando vita a realtà imprenditoriali che hanno accolto e rilanciato la sfida della globalizzazione. Sarà possibile iscriversi al concorso fino al prossimo 28 febbraio 2011, provvedendo alla compilazione dell’iscrizione sul sito webwww.oscargreen.it Potranno partecipare tutti i soggetti della filiera agricola Made in Italy costituiti dagli agricoltori che non sono risultati vincitori nelle ultime tre edizioni. Le sei categorie di premi sono state concepite per riconoscere maggiore prestigio a quelle attività che hanno consentito il raggiungimento di obiettivi fondamentali per le imprese dei giovani agricoltori, obiettivi quali la multifunzionalità, la capacità di diversificazione nonché la contestuale estensione dell’ambito di azione della propria attività non solo alla realtà prettamente aziendale ma anche a quella dei consumatori, conquistandone la fiducia attraverso la garanzia dell’alta qualità dei prodotti.
Per questo sono state individuate le seguenti categorie di premi “Stile e cultura d’impresa”, “Sostieni lo sviluppo”, “In-generation”, “Esportare il territorio”, “Campagna Amica” ed “Oltre Filiera” per raccontare le storie di tutti gli imprenditori che hanno il coraggio di rischiare e dare vita ad ”un’altra storia” quella dell’Italia vera, delle imprese che fanno grande il nostro Paese. Il Premio Oscar metterà in risalto la storia di chi realizza un progetto originale ed innovativo e decide di scommettere su questi valori il proprio futuro.

Condividi ora!