Consiglio comunale: presentata la relazione sulla difesa civica 2009/2010

di admin
Approvate delibere per modifiche statutarie di Amt e Amia e variazioni e storni al bilancio.

Illustrata in Consiglio comunale dal difensore civico Stefano Andrade Fajardo  la relazione sulle attività svolte dalla difesa civica tra l’aprile 2009 e il giugno 2010. “In poco più di un anno – spiega Fajardo  – sono state aperte circa 700 pratiche, di cui il 56 per cento ha avuto esito positivo o parzialmente positivo. Le richieste sono pervenute equamente da uomini e donne, prevalentemente sopra i 55 anni, molti di loro soggetti economicamente deboli. I settori maggiormente interessati sono stati: servizi sociali per alloggi transitori ed emergenziali; polizia municipale, con richieste d’intervento per violazioni del codice della strada; Agec, per richieste di case in affitto a basso canone; Agsm, per costi e richieste di rateizzazione dei pagamenti”. Fajardo, che ha ricordato la figura del suo predecessore Anna Tantini, scomparsa all’inizio di quest’anno, ha aggiunto che “sono state portate avanti azioni nell’ambito della collaborazione con le associazioni dei consumatori; della costituzione come  parte civile del difensore civico nei procedimenti penali che vedano come parte offesa portatori di handicap; nella realizzazione di una “Sala del commiato” in via Torbido, all’interno dell’ex mensa dei Frati Minori, per rispondere alle richieste delle persone che intendono celebrare un rito funebre laico. Tutte iniziative che evidenziano l’utilità della difesa civica e la necessità di istituire il difensore civico provinciale in particolare  dopo l’eliminazione da parte del Governo di quello comunale”. Il Consiglio comunale ha approvato con 26 voti favorevoli e 13  contrari la delibera sulla variazioni e storni al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2010 e bilancio pluriennale 2010/12. “Si tratta di entrate per un totale di circa un milione 850 mila euro – ha spiegato l’assessore al Bilancio Pierluigi Paloschi – di cui 1 milione 660 mila di parte corrente e 188 mila euro di spese per investimenti; gli storni di fondi di capitale di spesa del bilancio del corrente esercizio sono pari a 1 milione 778 mila euro, di cui 1 milione e mezzo per storni proposti nell’ambito del settore del Personale”. “Si tratta di entrate importanti, in particolare il contributo di 400 mila euro erogato dalla Fondazione Cariverona per il progetto di inserimento lavorativo di persone adulte – ha commentato il consigliere PD Carla Padovani  – che mi auguro vadano a rispondere effettivamente alle esigenze delle famiglie che si trovano in difficoltà”. Approvate all’unanimità le delibere a firma del consigliere PD Giancarlo Montagnoli per le modifiche statutarie delle società Amt (con 40 voti favorevoli) e Amia (con 39 voti favorevoli) relative alla definizione a priori delle modalità, del contenuto e dei limiti d’esercizio dei poteri da esercitarsi da parte del Presidente, del Direttore Generale e del Consiglio di Amministrazione, anche nei casi di provvedimenti da adottarsi in via d’urgenza. Per l’assessore alle Aziende partecipate Enrico Toffali “si tratta di un adeguamento sostanziale, già fatto per lo statuto di Agsm, finalizzato a rendere omogenei gli statuti”. Per il capogruppo PD Stefania Sartori “Se nel caso di Agsm era una modifica fatta ad hoc, ora l’Amministrazione si adegua per non rischiare di fare brutte figure. Siamo lieti che l’Amministrazione riconosca buone le ragioni della minoranza ma ancor meglio sarebbe se queste venissero riconosciute fin da subito”. Per il capogruppo Verona Civica Edoardo Tisato “è positiva la posizione dell’Amministrazione di omogeneizzare le regole per le Aziende. Sarebbe necessario che questo criterio fosse seguito anche per i compensi degli Amministratori delle aziende partecipate”. Approvata all’unanimità con 37 voti favorevoli la delibera a firma dei consiglieri PD Carlo Pozzerle e Fabio Segattini riguardante l’atto di indirizzo per l’esercizio 2011 in tema di riduzione dei tributi locali riferiti a Tia, Cosap e imposta sulla pubblicità, per le attività commerciali ed artigianali site nelle aree di realizzazione di opere di interesse pubblico. “Un provvedimento giusto – ha detto Segattini – per venire incontro alla difficile situazione economica che gli esercizi commerciali si trovano ad affrontare per il protrarsi nel tempo di cantieri pubblici nelle vicinanze”. Per il capogruppo PD Stefania Sartori “L’unica preoccupazione di questa Amministrazione è fare propaganda. Fa specie che la giunta, che dovrebbe attuare gli indirizzi del Consiglio comunale, anticipi una proposta presentata dalla minoranza solo per prendersene il merito”. Approvato successivamente con voti 17 favorevoli 11 contrari e 2 astenuti l’ordine del giorno a firma dei consiglieri del PD Fabio Segattini e Carla Padovani “di condanna per l’iniziativa “White Christmas” realizzata lo scorso anno in un comune bresciano. Respinta con 17 voti contrari 9 favorevoli e 5 astenuti  la mozione presentata dal consigliere dei Comunisti Italiani Graziano Perini “verso il Governo ed il popolo cubano contro i tentativi di destabilizzazione portati avanti da strutture ed organizzazioni anticubane” già presentata in Consiglio, nella seduta di giovedì 21 ottobre. Mentre è stata ritirata dal consigliere di AN Antonio Lella la mozione sulle “sanzioni verso chi deturpa il decoro cittadino”. Ad inizio seduta il Presidente del Consiglio comunale Fratta Pasini ha comunicato che la consigliere Marisa Brunelli ha aderito al gruppo Udc diventandone capogruppo e che, in conseguenza di ciò, il consigliere Mauro De Robertis è il nuovo capogruppo del gruppo “Ulivo per Verona”.

Condividi ora!