Giunta approva atto di indirizzo per riduzione Tia e imposta pubblicità in presenza di cantieri pubblici

di admin
Su proposta degli assessori alle Attività economiche Enrico Corsi e ai Tributi Pierluigi Paloschi, la Giunta comunale ha approvato oggi un atto di indirizzo per la riduzione della Tia e dell’imposta di pubblicità agli esercizi commerciali che affacciano sui cantieri pubblici di durata superiore a 6 mesi.

L’indirizzo approvato dalla Giunta dovrà ora essere sottoposto al voto del Consiglio comunale per le conseguenti modifiche ai regolamenti.  Il provvedimento riguarda le attività economiche e artigianali che si affacciano sull’area del cantiere o che si trovino nelle vie adiacenti, interessate da provvedimenti di chiusura al transito a causa dei lavori in corso. Le agevolazioni comporteranno la riduzione del 50 per cento della Tia nel caso di cantieri di durata da 6 mesi a 1 anno; la riduzione dell’80 per cento della Tia e l’esenzione totale dall’imposta di pubblicità nel caso di cantieri di durata superiore a 1 anno. “Il prolungarsi dei lavori nei cantieri pubblici –spiega l’assessore Corsi- determina innegabili criticità per le attività economiche presenti in zona, incidendo in modo significativo sull’afflusso della clientela e quindi sui possibili ricavi dei negozianti. Per questo, anche in considerazione dell’attuale congiuntura economica, l’Amministrazione comunale ha ritenuto di venire incontro alle richieste dei commercianti di due cantieri, piazza Arditi e piazza Corrubio, con regole certe che, dopo la modifica da parte del Consiglio comunale dei relativi regolamenti, presumibilmente a partire da gennaio 2011, varranno anche per tutti i nuovi cantieri pubblici che apriranno in altre zone della città. Inoltre –continua Corsi- a partire dai prossimi bandi di gara, i costi per le agevolazioni alle attività economiche presenti in prossimità dei cantieri verranno posti a carico delle ditte esecutrici dei lavori”.    “E’ una risposta con fatti e non con parole –commenta il presidente della prima circoscrizione Matteo Gelmetti- agli operatori economici di piazza Corrubio e piazza Arditi: un segnale importante dell’attenzione dell’Amministrazione comunale per le attività economiche della città, al di là delle strumentalizzazioni di chi non ha protestato quando era il momento giusto per protestare e bloccare la realizzazione di qualche parcheggio sotterraneo”.  

Condividi ora!