Il Teatro Impiria in Romania racconta l’emigrazine dei veneti

di admin
“Il Ponte sugli Oceani” selezionato all'International Theater Festival “FestteamArt”.

Dopo la tournee in Brasile lo scorso autunno, nuova esperienza internazionale per lo spettacolo “Il ponte sugli oceani. Amori”, allestito dal Teatro Impiria che oggi varca le frontiere della Romania per esibirsi venerdì nell’ambito dell’International Theater Festival “FestteamArt”, in scena dal 19 al 24 ottobre nella città di Lugoj.
Lo spettacolo è tratto dal fortunato libro di Raffaello Canteri per la regia di Andrea Castelletti. In scena l’attore Guido Ruzzenenti narra l’epopea di una famiglia di emigranti veneti attraverso le vicissitudini di quattro generazioni. Un viaggio avventuroso e poetico, comico e commovente, da una parte all’altra del mondo, dalla fine dell’800 ai nostri giorni: Brasile, Argentina, Stati Uniti, Australia, Lorena, sino all’attuale comunità del web. Un viaggio nei sentimenti e dentro il senso e la geografia della nostra esistenza e delle nostre radici. Un testo storico articolato come un romanzo, che porta alla luce storie vere di emigranti.
<<Quando abbiamo proposto questo spettacolo agli organizzatori del Festival rumeno – afferma Andrea Castelletti – l’idea è stata accolta immediatamente con entusiasmo, poichè si racconta di quando eravamo noi veneti ad emigrare in terre straniere. La nostra emigrazione si è caratterizzata per la passione per il lavoro e l’attaccamento ai nostri valori di civiltà veneta, ciò nonostante sono state molte le difficoltà di natura sociale. Questa testimonianza – prosegue Castelletti – grazie alle capacità comunicative del teatro sarà portata a conoscenza del popolo rumeno che ora viene in Veneto a cercare lavoro. >>
Lo spettacolo in questi anni ha vinto numerosi premi e attestazioni in tutta Italia e proprio recentemente ha ricevuto l’onorificenza della Medaglia d’Oro del Presidente della Repubblica, che Giorgio Napolitano ha assegnato per l’alto valore culturale dell’opera.

Condividi ora!