13^ “Premio Letterario della Tradizione Veneta”

di admin
Oggi, al Palazzo Scaligero, l’assessore alla Cultura e all’Identità Veneta Marco Ambrosini ha presentato la 13^ edizione del “Premio Letterario della Tradizione Veneta”.

Il concorso ha ottenuto il patrocinio ed il contributo della Provincia di Verona, per il tramite dell’assessorato alla Cultura, e della Regione Veneto; altri riconoscimenti sono venuti dal Presidente della Repubblica e dalla Camera di Commercio di Verona.
Erano presenti il sindaco del Comune di  Bovolone Riccardo Fagnani e la curatrice del concorso e responsabile della biblioteca civica di Bovolone Annarosa Tomezzoli.
Il tradizionale concorso letterario bovolonese per i veneti nel mondo si ripropone rinnovato nella forma e negli intendimenti e giunge con il 2010 alla sua 13^ edizione.
Un concorso che mira a valorizzare e non sottovalutare il legame tra lingua veneta e cultura, tra lingua veneta e tradizioni. L’adesione del pubblico al concorso è stata maggiore per la sezione A  in lingua veneta, che ha visto la partecipazione di 74 concorrenti; la sezione B, in lingua italiana, ha avuto 16 concorrenti e la sezione C “Veneti nel Mondo” ha visto la partecipazione di una cinquantina di partecipanti, con maggiore presenza dal Canada ma con testi che sono arrivati anche dalla Germania, dall’Argentina, dal Belgio, dagli Stati Uniti e dal Brasile.
I nomi dei vincitori del concorso saranno resi noti nel corso della serata di gala che si terrà sabato 16 ottobre p.v. presso il Palazzo le Muse di Bovolone alle ore 21.00.
Il concorso si suddivide in tre sezioni:
A – Sezione in lingua veneta “Dino Coltro”: per le opere di divulgazione e tutela della tradizione legata al mondo contadino svolta dallo studioso veronese recentemente scomparso.
B – Sezione in lingua italiana “Mario Donadoni”: per le opere in lingua italiana legate al letterato bovolonese che ha portato la sua poesia e letteratura italiana in tutta l’Europa.
C – Premio speciale Veneti nel Mondo: all’opera che più rinsalda i legami culturali ed affettivi con gli emigrati veneti ed i loro discendenti, sottolineando nel contempo l’importanza di come la nostra lingua venga ancora parlata e tramandata all’interno delle comunità venete sparse in tutto il mondo.
Novità del concorso è quella di essersi aperto quest’anno ad autori che volessero esprimersi in opere musicali, pur obbligando a contenuti riguardanti aspetti della cultura, della storia, della tradizione del Veneto.
Racconti e poesie sono stati raccolti anche quest’anno in un’antologia, valutati da una commissione esaminatrice e presieduta dal prof. Dante Clementi e composta da esperti di poesia e cultura veneta: Lucia Beltrame Menini, Nadia Zanini, Gian Paolo Feriani, Francesco Occhi, Giovanni Rapelli, Giovanni Benaglio.
Chiuderà la serata la tradizionale degustazione di prodotti tipici per far apprezzare agli ospiti un connubio di arte, poesia, musica e gastronomia.
Ambrosini: “La partecipazione al concorso è stata buona anche quest’anno, dimostrando che questo premio è un’iniziativa consolidata e apprezzata dal pubblico. Uno strumento per raccontare e descrivere appassionatamente il nostro territorio con le sue caratteristiche storiche, i suoi valori e le nostre radici culturali”.
Fagnani: “Sono orgoglioso che Bovolone ospiti un premio così importante per la Lingua Veneta. Grazie al contributo della Provincia di Verona e della Regione del Veneto, siamo riusciti ad organizzare, anche per quest’anno, il ‘Premio Letterario della Tradizione Veneta’ che tante soddisfazioni ci regala ad ogni edizione. La partecipazione dall’estero è stata molto buona e ci fa capire come il Premio costituisca un collegamento forte tra gli emigranti sparsi nel mondo ed il nostro territorio. L’edizione 2010 prevede pure una sezione dedicata agli scritti in lingua italiana ed una sezione rivolta ai cantautori in lingua veneta. Invito tutti, quindi, ad assistere alla premiazione del concorso che si terrà sabato 16 ottobre a Bovolone”.
Tomezzoli: “Siamo soddisfatti della partecipazione. I componimenti pervenuti sono stati numerosi, sopratutto nella sezione ‘Dino Coltro’ dedicata ai testi in lingua veneta. Non vorrei dimenticare però la sezione riservata ai “Veneti nel Mondo”, che vede la partecipazione di scrittori in lingua veneta provenienti da Canada, Belgio, Stati Uniti, Germania e Brasile. Mi preme dire che una ventina di poesie e racconti, sono stati mandati da un gruppo lontanissimo: “Il Circolo dei Veneti” di Hampton nell’Ontario, Canada. Il loro rapporto con il ‘Premio Letterario della Tradizione Veneta’ è consolidato ormai da svariate edizioni e sono molto contenta che partecipino anche quest’anno. Invito, quindi, tutti a Bovolone per assistere alla premiazione”.

Condividi ora!