Nuovo servizio di trasporto disabili a Castel d’Azzano

di admin
Stamattina, nella sala Rossa del Palazzo Scaligero, è stato presentato il nuovo servizio di trasporto disabili che sta per essere attivato nel Comune di Castel D'Azzano.

Erano presenti: il capogruppo del Pdl Alberto Bozza; il sindaco di Castel d’Azzano, Franco Bertaso; l’assessore ai Servizi sociali del Comune di Castel d’Azzano Pino Caldana; il responsabile della comunicazione della ditta “Free Mobility Italia”, Raffaele Maccarone.
Il Comune di Castel d’Azzano ha predisposto un automezzo attrezzato per il trasporto di persone diversamente abili e economicamente svantaggiate. Il veicolo, offerto in comodato gratuito dalla ditta Free Mobility Italia, sarà omologato per sette passeggeri e dotato di un elevatore per il trasporto delle sedie a rotelle. Il suo uso sarà affidato alle associazioni di volontariato, che già svolgono questa attività con mezzi propri, al fine di ampliarne il raggio d’azione e raggiungere una parte più ampia di popolazione bisognosa. Il finanziamento del mezzo verrà effettuato tramite la raccolta di inserzioni pubblicitarie di aziende del territorio di Castel d’Azzano. Il progetto comunale avrà quindi bisogno del sostegno degli imprenditori e dei commercianti, che in questo modo avranno l’opportunità di dare alla propria pubblicità un valore aggiunto: far conoscere l’azienda associandone il marchio ad un’opera benefica.
Alberto Bozza: “Presentiamo oggi la lodevole iniziativa intrapresa dal Comune di Castel d’Azzano nell’ambito dei servizi sociali. Con l’attivazione del nuovo trasporto per disabili, l’amministrazione comunale è riuscita a dare ai cittadini un servizio a costo zero, avvalendosi del contributo dei privati della zona che aderiranno all’iniziativa. I commercianti avranno infatti la possibilità di pubblicizzare i propri esercizi facendo, al contempo, un’opera di bene. Iniziative del genere sono da prendere da esempio perché vedono le amministrazioni pubbliche e i privati unire le proprie forze in favore della comunità. Mi auguro che altri Comuni la prendano come esempio”.
Sindaco Bertaso: “Sono particolarmente soddisfatto del progetto che presentiamo oggi perché testimonia l’attenzione che il Comune di Castel d’Azzano riserva ai bisogni della comunità. Attraverso una formula innovativa, che vede la collaborazione tra pubblico e privato, l’amministrazione comunale è riuscita ad organizzare un servizio gratuito di trasporto disabili. Ciò è stato possibile grazie l’individuazione di una ditta che ha offerto in comodato gratuito l’automezzo e che finanzierà l’attività attraverso le inserzioni pubblicitarie dei commercianti della zona. Attraverso questa operazione non solo si dà un servizio a chi ne ha maggiormente bisogno, ma si fa anche opera di sensibilizzazione sociale presso la comunità”.

Condividi ora!