Associazione “I Trombini di San Bortolo” in udienza in Vaticano

di admin
Assessore Ambrosini:”Abbiamo portato una delle più belle tradizioni culturali e religiose veronesi dal Papa”.

Ieri, mercoledì 29 settembre, l’assessore alla Cultura Marco Ambrosini e l’associazione “I Trombini di San Bortolo delle Montagne” di Selva di Progno, hanno partecipato  all’udienza generale del Santo Padre.
L’invito all’udienza ottenuto dall’associazione cultutale veronese è venuto per consegnare a Papa Benedetto XVI il simbolo dell’associazione e della Lessini: il ”trombino” utilizzato dagli abitanti di San Bortolo di Selva di Progno per richiamare i fedeli in sostituzione delle campane.
La delegazione veronese, guidata dal presidente dell’associazione Gildo Gaiga, aveva già  ricevuto il Santo Padre con il “Trombino” in occasione della visita ufficiale nel 2006 a Verona.  Da allora si sono susseguiti contatti tra l’associazione ed il Vaticano, perfezionatisi nell’ultimo mese quando la Santa Sede ha diramato l’invito all’udienza.  Una tradizione cimbra, già in uso nello stesso paese natale del Papa, prevede di accogliere i capi di stato con un colpo a salve del “Trombino” e rappresenta una grande onorificenza.
Assessore Ambrosini: ”Sono onorato di aver partecipato all’udienza generale del Papa. E’ il momento più alto nei 34 anni di vita dell’associazione e sono davvero orgoglioso di aver vissuto una tappa così importante. Grazie all’associazione abbiamo portato una delle più belle tradizioni culturali e religiose veronesi alla ribalta nazionale e internazionale”.

Condividi ora!