Lapideo: è il nord Africa la nuova mecca er pietra e disign

di admin
In Egitto nel 2011 azienda italiana apre il primo showroom al quarzo in Africa.

“Il Nord Africa è un mercato che vale oltre 30 miliardi di euro ed è la nuova frontiera per marmo e design italiano”. Lo sostiene Roberto Dalla Valle, ad di Stone Italiana, azienda leader nel settore del quarzo ricomposto che in Algeria, Marocco e soprattutto Egitto sta registrando richieste senza precedenti. “La ripresa del comparto – ha aggiunto Dalla Valle nella giornata di apertura di Marmomacc a Verona – non può prescindere da questi nuovissimi mercati di sbocco, che grazie a lungimiranti politiche di governo stanno investendo moltissimo in case (oltre un milione i nuovi alloggi), alberghi e infrastrutture. Per questo, dopo il primo show room al quarzo europeo – lanciato a Milano quasi 2 anni fa – nel 2011 Stone italiana aprirà a Madinaty, alle porte de Il Cairo, il suo secondo showroom”. Dopo Dubai (è di Stone italiana la commessa di fornitura di quarzo made in Italy per la mega metropolitana dell’Emirato) e Bahrain, le mire del settore lapideo italiano si rivolgono ora ai mercati nordafricani e alle loro performance anticicliche rispetto all’andamento mondiale delle costruzioni, con una crescita in valore in netta controtendenza rispetto al trend globale. A Madinaty lo show room della prima azienda al mondo ad aver investito sulla plasmabilità del quarzo ricomposto, aprirà nei pressi dei cantieri su cui nascerà la nuova città di 800.000 abitanti.
Stone Italiana è leader nel settore del quarzo ricomposto. Una “sartoria del pavimento”, partita dalla semplice riproduzione della pietra, per arrivare a concepire i rivestimenti in quarzo come prodotti creativi e originali, con una propria identità. Ne sono esempi progetti come la metropolitana di Dubai, gli 11mila mq richiesti per la Nuvola Fuksas, il prossimo Centro congressi di Roma, la metro di Napoli – progettata dall’Atelier Mendini in collaborazione con il designer Karim Rashid – e il padiglione realizzato con l’architetto Mario Occhiuto per l’Expo Shanghai 2010. Tra i clienti storici dell’azienda di Zimella (VR): i marchi Armani, Ferrari in Corea, Nike a New York, Louis Vuitton sugli Champs Elysées, Swatch in Place Vendôme e ancora Roberto Cavalli, Hugo Boss, Chloé, Lancôme, L’Oréal, Pucci, Montblanc, ST Microelectronics, Ibm e Microsoft, Sony, le Galeries Lafayette, il Centro finanziario di Taiwan.

Condividi ora!