Tocati a chilometro zero: Colazione del Gioco con oltre 1000 alunni delle scuole veronesi

di admin
Coldiretti fornirà quindici quintali di frutta, verdura, latte, yogurt, formaggi e salumi locali, a zero impatto ambientale, per la Colazione dei giocatori , l'Osteria del Gioco e la Cucina del Festival.

Pane, burro, marmellata, latte e yogurt per  900  bimbi e gli ingredienti per la cucina del Festival  e l’Osteria del Gioco . Così Coldiretti Verona, come ogni anno, dà il suo contributo al Tocatì. Quindici quintali di marmellate, verdura, latte, yogurt, formaggi e salumi, rigorosamente a chilometri zero.
La kermesse scaligera dei giochi antichi che si appresta ad aprire i battenti in centro città  domani  offrirà colazioni, pranzi e spuntini a base di prodotti tipici locali e studiati per un corretto apporto calorico. Il Festival dei giochi di strada valorizza anche le produzioni agroalimentare locali, non solo la cultura e le tradizioni. Sono una ventina le aziende agricole e gli agriturismi coinvolti. Quest’anno dunque, famiglie e bimbi si potranno nutrire con un menù  a zero impatto ambientale, genuino, salutare, energeticamente corretto e in linea con uno stile di vita sano e naturale.
«Coldiretti, come da tradizione – spiega Pietro Piccioni, Direttore di Coldiretti Verona –, contribuisce all’organizzazione del Festival internazionale dei Giochi di Strada, per far conoscere le tradizioni enogastronomiche e i prodotti tipici del territorio. Quest’anno ci sarà anche il Consorzio Veronatura, oltre agli agriturismi di Terranostra, a curare la fornitura. I cittadini lo conoscono bene, dato che organizza i mercati settimanali a kilometro zero di Borgo Roma , Borgo Venezia , Borgo Trento, B o rgo NUovo-BOrgo MIlano, Golosine-Santa Lucia, San MIchele ”.
Saranno quindi alcune  delle 109 aziende del Consorzio di Coldiretti per la vendita diretta e dei 160 agriturismi di Terranostra a rifornire il Festival che si aprirà venerdì 25 con la Colazione del Gioco, offerta  a  oltre mille  studenti delle scuole primarie di Verona e provincia, la “colazione dei giocatori”: pane fresco e croccante, burro della Lessinia e gustose marmellate alla frutta, da accompagnare ad una buona tazza di latte o yogurt. La “colazione dei giocatori”, oltre ad essere a “km zero”, sarà “energeticamente corretta” e sarà corredata di informazioni sulle caratteristiche e sulle qualità nutrizionali ed energetiche degli alimenti, per iniziare la giornata con un’adeguata prima colazione.
L’iniziativa del Tocatì a “Km zero” proseguirà poi con “l’Osteria del gioco” sul sagrato dell’antica chiesa romanica di San Giacomo alla Pigna, dove si potrà passare piacevolmente il tempo tra degustazioni di vini del territorio, accompagnato da salumi e formaggi scaligeri.
Offre alcuni piatti a chilometri zero anche la “La cucina del Festival” in Lungadige San Giorgio che proporrà piatti e specialità della tradizione veronese accompagnati da verdure alla griglia: il risotto con il tastasal, il risotto ai profumi dell’orto e  il pasticcio  al radicchio rosso e Monte Veronese. Per l’occasione le aziende di Coldiretti forniranno riso Vialone Nano Igp, soppressa, insaccati vari  per profumati panini  e tastasal, ortaggi di stagione, olio extra vergine d’oliva Veneto Dop, formaggio Monte Veronese Dop e Grana Padano Dop.

Condividi ora!