“Giornata Europea senz’auto”, 22 settembre 2010

di admin
Presentazione dell'evento “Le scuole si muovono... SU DUE RUOTE”.

Al Palazzo Scaligero, l’assessore alle Politiche per l’istruzione Marco Luciani ha presentato “Le scuole si muovono…SU DUE RUOTE”, una biciclettata per il centro di Verona promossa da 7 scuole in occasione della “Giornata Europea senz’auto”, che si terrà il prossimo 22 settembre.
Erano presenti: l’assessore all’Ambiente del Comune di Verona Federico Sboarina; alcuni dirigenti scolastici: per il Liceo “Messedaglia” Giancarlo Peretti; per il Liceo “Fracastoro” Marcello Schiavo; per il Liceo “Maffei” Francesco Butturini; il presidente di “Amici della bicicletta di Verona” Paolo Fabbri; per la “Ciclofficina” di Verona Michele Pigozzi e Laura Fattori. Presenti inoltre la rappresentante dell’educandato “Agli Angeli” Francesca Bissoli e la rappresentante dell’Istituto “Stimate” Chiara Adami.
La manifestazione, che partirà da corso Porta Nuova e si concluderà in Piazza Bra’, gode del Patrocinio della Provincia di Verona ed è promossa dall’Ufficio Scolastico Provinciale e dal Comune di Verona, in collaborazione con gli Amici della Bicicletta e la Ciclofficina.
Tra studenti ed insegnati saranno circa 350 le presenze all’evento così suddivise: 100 studenti dal Liceo “Messedaglia”, altri 100 dal Liceo “Maffei”, 50 studenti dal Liceo “Fracastoro”, 30 ciascuno per l’Istituto “Don Bosco”, l’Istituto “Stimate” e l’educandato “Agli Angeli” e 15 alunni, infine, dall’ITG “Cangrande”.
Il percorso si snoda tra le vie del centro di Verona: si parte da corso Porta Nuova si svolta per via Battisti procedendo per via S. Trinità, via Bertoni, vicolo Stimate e via Montanari per arrivare in Piazza Cittadella. Da qui si prosegue per via Adigetto per poi imboccare Stradone San Fermo fino all’incrocio con via Leoni, si continua per via S. Cosimo e via Anfiteatro per poi concludere la biciclettata in Piazza Bra’. Per l’occasione saranno stampate 300 magliette con il logo della manifestazione che verranno distribuite proporzionalmente a tutte le scuole partecipanti.
Assessore Luciani: “In occasione della ‘Giornata Europea senz’auto’ abbiamo voluto organizzare l’evento ‘La scuola si muove…su due ruote’ per sensibilizzare innanzitutto gli studenti sulla necessità di uno stile di vita ecosostenibile. Crediamo infatti che l’educazione al rispetto per l’ambiente e l’adozione di atteggiamenti salutisti siano particolarmente importanti soprattutto per le giovani generazioni. Comportamenti virtuosi fin da piccoli sono, infatti, garanzia di continuità degli stessi nel tempo. Personalmente amo molto la bicicletta e cerco di utilizzarla il più spesso possibile, con  particolare attenzione alla sicurezza: è mia abitudine infatti utilizzare sempre il casco e, da padre di una bimba di poco più di un anno, lo faccio indossare sempre anche a lei.  Auguro a tutti un buon divertimento e confido che questa iniziativa  sia occasione per scoprire la passione per la bicicletta e incentivo ad utilizzare la stessa come mezzo alternativo a motorini o auto”.
Assessore Sboarina: “Sono soddisfatto di questa iniziativa perché coniuga due temi che mi stanno molto a cuore: l’utilizzo dei mezzi ecologici e l’educazione degli studenti a comportamenti ecosostenibili. L’assessorato all’Ambiente del Comune di Verona ha infatti impiegato gran parte delle risorse disponibili nella campagna di sensibilizzazione e di educazione dei ragazzi su queste tematiche. Posso affermare, dal riscontro avuto visitando le scuole e incontrando gli studenti, che importanti risultati li stiamo già ottenendo. È mia grande soddisfazione infatti ascoltare i genitori quando riferiscono che i loro figli portano in famiglia gli insegnamenti ricevuti in materia di tutela dell’ambiente e si fanno promotori di buone prassi.  Questo è un forte segnale della bontà del nostro operato e ci incoraggia a proseguire nel sostegno a manifestazioni come queste”.
Dirigente Peretti: “La sensibilizzazione delle giovani generazioni al tema del rispetto dell’ambiente è il primo passo nella costruzione di un futuro migliore sotto molti punti di vista. Abbiamo voluto quindi collaborare con altri istituti superiori della città, con la Provincia e il Comune di Verona per essere più incisivi nel trasmettere ai ragazzi un messaggio così importante. Adottare atteggiamenti attenti e consapevoli è un insegnamento che riteniamo prioritario”.
Fabbri/Amici della bicicletta: “Credo che la sensibilizzazione all’uso della bicicletta  sia il primo passo verso un ambiente futuro più pulito e salutare. È importante che i ragazzi percepiscano ciò, e iniziative come questa si prestano molto bene allo scopo. Toccare con mano i benefici di una bella pedalata in compagnia, evitando in questa giornata  il caos e lo smog delle autovetture, consentirà ai ragazzi un sano divertimento e la possibilità di avvertire concretamente una sensazione di benessere.  Quale miglior incentivo alla promozione di questo mezzo?”.

Condividi ora!