Le arti nel cristianesimo

di admin
Ultimo incontro dedicato a “Le arti nelle religioni” giovedì 20 maggio alle 21 con Pier Angelo Carozzi alla Fondazione Centro Studi Campostrini di Verona.

Il ciclo d’incontri Le arti nelle religioni si conclude con il tema Le arti nel cristianesimo, giovedì 20 maggio alle 21 con  Pier Angelo Carozzi, docente di Storia delle religioni all’Università degli Studi di Verona, nella sala conferenze della fondazione scaligera in via Santa Maria in Organo, 4.
Una motivazione teologica giustifica l’imprescindibilità dell’arte nel cristianesimo, e cioè il mistero dell’incarnazione di Dio in Gesù. «Il cristiano, finchè non raggiunge lo stato di “visione”, ha bisogno di acquisire coscienza del sacro, – spiega il professor Carozzi. – Questo avviene attraverso l’insieme di persone, spazi, edifici, oggetti, sostanze, materiali, arredi sacri e suppellettili rituali che costituiscono l’ambito della vita misterica e sacramentale».
Dalla più remota antichità ad oggi, le molteplici espressioni dell’arte hanno accompagnato l’uomo nell’esperienza del “rendere sensibile il divino” dentro la quotidianità del vissuto personale e sociale. Affrontare il tema dello stretto rapporto tra religioni e arte significa avventurarsi in quello straordinario percorso, costituito dalla storia della cultura, che ci riporta alle radici dei modelli di civiltà dell’uomo. Un recupero del modello occidentale che, continuamente trasformato e arricchito, tuttora modera il ritmo della nostra società.
Il percorso, ad ingresso libero, si svolge nella sala conferenze della Fondazione Centro Studi Campostrini in via Santa Maria in Organo, 4. E’ patrocinato dal Comune di Verona, Provincia di Verona, Regione del Veneto, ed è realizzato grazie al contributo di Banca Popolare di Verona e Fondazione Cattolica.

Condividi ora!